Loeb e Ogier

I due Séb e il futuro: i prossimi rally di Loeb e Ogier

Salvo sorprese dell’ultima ora, difficilmente in questo 2022 rivedremo il duello tra Sébastien Ogier e Sébastien Loeb. I due dominatori del WRC negli ultimi vent’anni dopo gli incontri ravvicinati al Montecarlo, Portogallo e al recente Safari, vivranno una seconda parte da “separati”, in quanto i loro programmi gare difficilmente combaceranno.

Al termine della gara africana, Sébastien Ogier ha parlato dei programmi futuri per questo 2022. In primis ha confermato lo stop al suo programma nel WEC e allo stesso tempo di volersi fermare per tutta l’estate. Uno scenario che conferma le indiscrezioni di inizio stagione che vedevano il pilota di Gap, presente in Nuova Zelanda e in Giappone. Lo stesso pilota al termine del Safari ha dichiarato: “Difficilmente sarà presente ad Ypres, in quanto cado nel bel mezzo del mese di agosto, le possibilità che io sia presente sono poche. Poi tutti sanno che mi piacerebbe tantissimo correre in Nuova Zelanda e in Giappone, il Team sa che questi due rally sono i miei desideri. Naturalmente, la porta è sempre aperta per discutere con il Team di altre opzioni. Però il mio desiderio è quello di trascorrere un’estate tranquillo con la mia famiglia e i due eventi sopracitati son quelli che desidero correre”.

Allo stesso tempo anche Sébastien Loeb ci sono lavori in corso per quel che riguarda i programmi 2022. Il rinvio del Rally Raid di Catalogna e il cambiamento delle date dei round extraeuropei dell’Extreme E, porterà il nove volte campione del Mondo WRC a dover cambiare i suoi piani. Tramonta quasi definitivamente la possibilità di rivedere Loeb in Spagna, ma aumentano sensibilmente le chances di poterlo ammirare in Grecia. Al momento questa è l’unica (quasi) certezza per quel che riguarda il francese nel Mondiale WRC.