Hyundai si prepara al Monte-Carlo con due differenti test

Sono in fase di conclusione le prime prove in ottica Monte-Carlo per Hyundai Motorsport. Il team coreano ha utilizzato due differenti basi e test per preparare al meglio l’impegno monegasco. Le prime due giornate di test svolte sotto abbondanti nevicate e con strade al limite della praticabilità si sono svolte nel territorio dei Monti Vosgi, mentre le restanti due giornate si stanno svolgendo nel territorio dell’Occitania.

Nelle prime due giornate al volante si sono alternati Ott Tanak e il giovane Oliver Solberg. La vettura come si può notare ha presentato tantissime novità, come già aveva anticipato lo stesso Andrea Adamo al termine dei test svolti in Piemonte lo scorso mese di novembre. Il team di Alzenau è intervenuto sia sul telaio che sulla trasmissione, ridisegnando da zero l’albero di trasmissione e il differenziale, altre modifiche hanno riguardato il motore che è un derivato dall’attuale WRC.

Altre importanti novità si sono potute notare anche a livello aerodinamico. La i20 Rally1 presenta novità sia sull’anteriore che è stato dotato un nuovo paraurti e una nuova presa d’aria centrale, che servirà a far respirare il motore e l’impianto frenante. Nuovi anche i passaruota anteriori che lavoreranno in sinergia con le minigonne, sostituiti anche gli specchietti che adesso si presentano più arrotondati.

Come detto le prime due giornate si sono svolte in condizioni da Monte-Carlo con neve e ghiaccio. Nella prima giornata è toccato all’estone Ott Tanak svezzare e mettere alla frusta la nuova nata di casa Hyundai, mentre nella giornata successiva è toccato a Oliver Solberg. Il meteo ha pesantemente condizionato il test della Casa coreana, tanto da costringere il team a dirigersi verso Sud-Ovest. I test sono in corso di svolgimento con condizioni di bagnato. Altri sono in programma per la metà di dicembre.

Siamo in edicola pieni di passione

Copertina dicembre 2021