Il nuovo presidente Hyundai Motorsport

Hyundai Motorsport: Kim è il un nuovo presidente

Hyundai Motorsport ha annunciato di avere un nuovo presidente, che sostituisce Scott Noh (che mesi fa ci siamo permessi di definire inadeguato). Il posto di Noh viene preso dall’ex senior management, il coreano Sean (Seon-Pyung) Kim, che assume il ruolo di presidente dell’azienda. Il presidente uscente è destinato ad assumere una nuova posizione presso Hyundai Motor Company in Corea, lontano dallo sport, dopo quattro anni al timone, come parte di una rotazione standard del senior management all’interno dell’organizzazione globale Hyundai.

Durante il mandato di Noh, grazie a Nandan e a Penasse, Hyundai Motorsport si è assicurata titoli iridati consecutivi nel FIA World Rally Championship (2019 con l’annullamento del rally di Australia e 2020) e nella WTCR – FIA World Touring Car Cup (2018 e 2019). E non solo. L’azienda è entrata anche nel FIA ETCR – eTouring Car World Cup, aprendo una nuova era per Hyundai nel motorsport elettrico.

Scott Noh ha dichiarato: “È stata una grande opportunità ed esperienza poter lavorare con Hyundai Motorsport, un forte team, fatto di persone con cui ho condiviso molti momenti memorabili. È stato un onore guidare questa squadra verso due titoli Costruttori nel WRC e torno in Corea, come pianificato, per una nuova sfida e con tanti ricordi felici del mio tempo ad Alzenau”.

La nomina di Kim a presidente, nel decimo anno della società, lo vedrà gestire le attività WRC in corso di riorganizzazione, oltre a rinnovati programmi in ETCR, WTCR e Customer Racing. E speriamo anche qualche bella vittoria…

Kim ha lavorato in Hyundai dall’inizio del millennio e porta ad Alzenau oltre due decenni di esperienza nello sviluppo di piattaforme e veicoli. La sua carriera fino ad oggi comprende quattro anni trascorsi come parte del team di sviluppo delle auto WRC prima del debutto di Hyundai Motorsport nella serie e cinque anni presso l’High Performance Vehicle Development Center di Namyang.

Kim ha dichiarato: “Sono lieto di assumere il ruolo di presidente di Hyundai Motorsport e di continuare il lavoro che Scott ha supervisionato con così tanto successo negli ultimi quattro anni. Ho avuto la fortuna di lavorare allo sviluppo dei veicoli in preparazione per il nostro ingresso nel WRC nel 2014, quindi ho visto l’azienda crescere sempre più nel corso degli anni. Questi sono tempi entusiasmanti per il marchio Hyundai, con la tecnologia ibrida in WRC e le corse elettriche in ETCR che creano un trasferimento tecnologico rilevante tra il nostro sport automobilistico e le autovetture ad alte prestazioni”.