Thierry Neuville, Rally di Croazia 2021

Hyundai chiamata al riscatto al WRC Rally di Croazia

Dopo un’avvio di stagione al di sotto delle aspettative, Hyundai Motorsport si presenta al via del Rally di Croazia con il chiaro intento di riscattare una prima parte di stagione ricca di problemi e salvata in parte dal secondo posto di Thierry Neuville in Svezia. E in Croazia debutta il nuovo corso di Hyundai Motorsport.

“La pausa di due mesi tra Svezia e Croazia, ci ha permesso di riorganizzarci e di sistemarci ulteriormente – dichiara Julien Vial – Il nostro obbiettivo come squadra è quello di continuare con i progressi e allo stesso tempo di portare a casa un risultato positivo da questa trasferta in Croazia”.

La line-up schierata da Hyundai Motorsport è la stessa già vista all’opera in Svezia e al Montecarlo. Dalla loro Thierry e Ott con i loro rispetti navigatori avranno il vantaggio di conoscere in larga parte le insidiose speciali balcaniche, in quanto già affrontata la scorsa stagione al volante della Hyundai i20 WRC plus, mentre Oliver sarà al debutto assoluto su queste strade.

Dalle parole dei tre alfieri Hyundai traspare ottimismo, soprattutto da parte del belga: “La gara mi piace molto, ma allo stesso tempo è un rally molto difficile. Il grip sulle speciali è piuttosto basso e loro profilo è molto impegnativo. Il rally è un mix di curve cieche, salti e con punti di corda che possono essere molto sporchi e stretti. Lo scorso anno il meteo ci ha sorriso, ma ricordo che le temperature erano piuttosto fresche”.

Quarto lo scorso anno, Ott Tanak cerca il primo sorriso della stagione dopo un inizio decisamente demoralizzante: “Il grip su queste speciali è molto basso, le caratteristiche delle prove mutano di continuo e questo rende il rally difficile e impegnativo. Inoltre ci sono molti dossi e salti, caratteristiche rara per un rally su fondo asfaltato”.

Debutto assoluto in Croazia per Oliver Solberg. Lo scorso anno il giovane pilota nordico non era iscritto alla gara balcanica: “Per me correre in Croazia sarà emozionante, ci si sfida in un Paese bellissimo e sono sicuro che sarà un rally difficile. Il mio obbiettivo è quello di continuare ad acquisire esperienza anche su questa tipologia di strade”.