Hawk Racing Club in Sardegna tra WRC e CIRT

Mancano dieci giorni al Rally Italia Sardegna, gara valida come quinta prova del Campionato Mondiale WRC, ma anche seconda prova del CIR Terra e del CIR Junior. Team, piloti e noleggiatori sono pronti a sbarcare sull’Isola dei Quattro Mori con l’ambizione di portare a casa un risultato di peso e di prestigio, visto e considerato che la gara per le due validità nazionali avrà un coefficiente maggiorato di punteggio.

Tra questi c’è anche il team Hawk Racing Club che arriva in Gallura con ben sette equipaggi e con il chiaro intento di portarsi a casa un risultato di prestigio. Di questi sette equipaggi, uno sarà impegnato nella gara WRC è parliamo di Carlo Covi navigato da Michela Lorigiola che porteranno in gara la “piccola” Peugeot 208 R2. Per Carlo si tratta del gettone numero 25 nel WRC (11 in Sardegna), mentre per Michela sarà la presenza numero 4 (2 in Sardegna).

Molto folta la presenza nella gara CIRT con bei sei equipaggi tutti iscritti nella categoria R5/Rally2. Obiettivo riscatto per Giacomo Costenaro e Justin Bardini su Hyundai I20 R5 e per Simone Romagna e Luca Addondi su Skoda Fabia Rally2 che proveranno a riscattare uno sfortunato Rally Adriatico. Chiamati a confermare quanto di buono fatto vedere sulle strade marchigiane, nonostante il ritiro anche Mattia Codato e Christian Dinale su Skoda Fabia Rally2.

Occhi puntati anche sul velocissimo Edoardo Bresolin che torna in Sardegna dopo quattro anni (Vermentino 2018) con il chiaro intento di bissare l’ottimo risultato ottenuto all’Adriatico, a fianco di Edoardo come sempre ci sarà l’esperto Rudy Pollet, mentre la vettura scelta è la Skoda Fabia Rally2. Focus puntato sulla zona punti anche per James Bardini e Barbara Bogoni su Skoda Fabia R5, mentre torna in Sardegna dopo undici anni di assenza Andrea Sandrin navigato dal locale Marco Corda, l’equipaggio veneto-sardo sarà al via con una Ford Fiesta R5.