Euro

Guarisci dal Covid e vuoi tornare allo sport? Ti tasso

Guarisci dal Covid e vuoi tornare allo sport? Scatta la tassa di quasi 200 euro di extra-costi per chi guarisce dal Covid e vuole tornare all’attività agonistica. E in Piemonte scatta subito la polemica. Decine di associazioni e di enti di promozione sportiva lanciano l’allarme dopo un anno di chiusure e limitazioni: non imporre alle famiglie ulteriori costi per consentire ai ragazzi di tornare a fare attività fisica.

“Il documento elaborato dalla Federazione Medico-Sportiva Italiana prevede che per gli atleti che siano andati incontro ad infezione da Sars-Cov2, o che abbiano sviluppato sintomi simili, sia necessario integrare la consueta visita medica e i consueti accertamenti previsti per l’idoneità agonistica con ulteriori indagini per escludere conseguenze organiche dell’infezione”, si legge nel documento diramato da tantissime associazioni sportive e indirizzato alla porta del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, all’assessore allo Sport, Fabrizio Ricca, e ai consiglieri regionali.

Secondo i firmatari di questo documento “il costo di questi esami ricadrebbe completamente sulle famiglie con una stima che può arrivare fino 190 euro ad atleta”. Il timore, concludono, “è che i tempi necessari per effettuare gli esami aggiuntivi e il costo cui le famiglie andrebbero incontro possano compromettere la partecipazione alle competizioni o addirittura motivo di abbandono della pratica sportiva per l’anno in corso”.

La richiesta è che la Regione si faccia carico dei costi aggiuntivi ed estendere l’esenzione dal pagamento delle visite tradizionali per ottenere l’idoneità sportiva agonistica anche alle visite aggiuntive previste per chi è stato contagiato dal Covid-19. E’ incomprensibile che queste visite non siano gratuite. Lo sport è fondamentale oggi più che mai.