Paperini-Fruini

GR Yaris Rally Cup al giro di boa nella Capitale

La terza prova di GR Yaris Rally Cup è pronta ad accendere le sfide questo fine settimana sulle strade del 10. Rally di Roma Capitale, quinta prova del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco e valevole anche per il Campionato Europeo FIA.

Un appuntamento di grande enfasi mediatica e dai forti contenuti tecnico-sportivi, il Rally di Roma Capitale, nel quale le vicende di GR Yaris Rally Cup saranno certamente uno dei motivi seguiti con attenzione da appassionati ed addetti ai lavori.

Riflettori puntati, per il classico “giro di boa” stagionale, sul toscano di Pistoia Thomas Paperini, vincitore di forza alla Targa Florio, prestazione poi bissata al Rally di Alba lo scorso giugno. Costanza di rendimento e lucidità nel cercare l’obiettivo sono state le armi vincenti di Paperini, che dopo due sole sfide ha un consistente vantaggio. Occhi puntati anche sul finlandese Markus Manninen, concreto ed in costante crescita e che per la prima volta si troverà a correre su prove speciali che ha già disputato.

Assente l’esperto valtellinese Marco Gianesini a causa dei postumi dell’incidente di Alba, hanno certamente voglia di riconferma sia Tommaso Paleari Henssler, già visto in grande forma ad Alba, che il giovane Angelo Pucci Grossi, con quest’ultimo che in termini di classifica sta “pagando” la battuta a vuoto della prima uscita stagionale alla Targa Florio dopo comunque essersi rivalutato in pieno alla seconda prova nelle Langhe piemontesi.

Il Rally di Roma Capitale, con la sua durezza e lunghezza sarà il crocevia per molti trofeisti: in cerca di stimoli e soprattutto di punti pesanti ci sono sia l’altro toscano Alex Ciardi, il vincitore della prima edizione di GR Yaris Rally Cup lo scorso anno che proprio a Roma debuttò vincendo, il piemontese Federico Romagnoli, in cerca di miglior fortuna da un avvio di campionato condizionato dalla sfortuna, ed anche il siciliano Antonino Cannavò, brillante alla Targa Florio e meno incisivo ad Alba. Per finire diamo il benvenuto nella GR Yaris Rally Cup ad Alessandro Viti neo iscritto al campionato.

Si annuncia poi effervescente la sfida nella speciale classifica Under 23 con il veneto Jacopo Facco, che dopo aver messo in cassaforte due risultati importanti, guarda adesso alla continuità per rimanere saldamente al comando, certamente cercando di arginare i sicuri attacchi di Grossi, essendo l’unico che conosce la gara avendola già disputata lo scorso anno.

La GR Yaris utilizzata per il trofeo è la derivazione rally del modello stradale, sviluppato con uno specifico kit di allestimento gara, mediante il quale i team hanno potuto preparare la vettura conforme al regolamento della categoria R1T 4WD nazionale. In questo secondo anno di attività è stata proposta la novità dell’adozione del nuovo cambio sequenziale a cinque rapporti in luogo del tradizionale sistema ad “H“ adottato nella la passata stagione. Un’evoluzione in grado di assicurare ai piloti un maggior feeling di guida e sensazioni più “racing” grazie all’eliminazione dei tempi morti di cambiata, quindi conferendo maggiore competitività e affidabilità.