Stefano Giorgioni e Freddy Boglietti, Rally Team 971

Giorgioni-Boglietti assaltano la Zona 1 con D’Ambra e ABS

Detto della splendida e cristallina vittoria di Jacopo Araldo al Rally Team 971, c’è un’altra piacevole notizia per quel che riguarda la Coppa Rally di Zona 1 2022 e viene proprio dal Team, che per loro è stata una gara test (secondi assoluti dopo aver duellato con un implacabile Araldo, perfettamente coadiuvato dalla Boero e dalla conoscenza delle strade: la ricomposizione dell’equipaggio Giorgioni-Boglietti sotto il tetto di casa D’Ambra.

L’imprenditore torinese Stefano Giorgioni, che da mesi lavora senza sosta al programma nella CRZ, si è riunito col suo storico copilota, l’affermato manager Freddy Boglietti, che nel 2021 era saltato sul sedile di destra della Skoda Fabia Rally2 Evo di Francesco D’Ambra (il figlio di Mario aveva deciso di tornare a sgranchirsi le gambe nei rally).

Dal 2022 si resta sempre in casa del mitico Mario D’Ambra, uno dei professionisti dei motori da corsa più seri e richiesti nel panorama del nord Italia, ma Boglietti cambia sedile e va a al fianco di Giorgioni, con cui nel 1992 (quindi 30 anni prima) dava l’assalto al Tricolore all’epoca sponsorizzato da Aperol.

In realtà, già l’anno prima, con la Ford Sierra Cosworth di Repetto, Federico Boglietti contribuisce alla conquista del titolo vinto da Gianmarco Enrico nel Campionato Italiano Aperol, che poi con Giorgioni, esordiente sulla Sierra del medesimo preparatore alessandrino, viene puntualmente vinto l’anno successivo. Poi, nel 199, dopo un brutto incidente, Boglietti decide di appendere il casco al chiodo. Ma la passione è sempre lì, viva, fino a divenire un’ossessione.

Quindi, nel 2020, subito dopo il primo lock-down del Governo Conte, Freddy Boglietti torna a correre e lo fa con Stefano Giorgioni a partire dal Rally di Alba. Come detto, breve anno sabbatico nel 2021 (per Giorgioni) e ritorno insieme nel 2022. Giorgioni-Boglietti sono portacolori ABS Sport.