,

Francia: al Rally di Aleria sorride Matthieu Margaillan

Florent Todeschini per un problema meccanico retrocede al terzo posto quando era in testa. Dietro al leader del campionato si piazza Laurent Peiller.

Il Rally di Aleria, seconda tappa del Campionato di Francia su Terra, ha regalato emozioni e colpi di scena dall’inizio alla fine. Già molto veloce l’anno scorso prima di commettere un piccolo errore, Florent Todeschini è andato ancora una volta vicinissimo alla vittoria prima che un problema meccanico decidesse diversamente sulla nona prova speciale. Leader dopo la PS1, Matthieu Margaillan ha ceduto il comando a Todeschini, per poi restare al secondo posto per tutta la gara prima di aggiudicarsi questa preziosa vittoria che lo designa come l’uomo forte del CFRT. La sfortuna del suo principale rivale gli ha quindi permesso di cogliere questa preziosa vittoria che lo proietta al comando del Campionato Francese su Terra. Un successo meritato per il pilota della Skoda Fabia Rally2 evo, autore di un’altra prova di grande costanza e grande
padronanza sullo sterrato.

Con 6 migliori tempi, Florent Todeschini è stato il pilota più veloce ad Aleria ma alla fine si è dovuto accontentare di un amaro terzo posto, che comunque gli garantisce punti importanti per il prosieguo della stagione. Dopo aver rimontato dalla sesta posizione iniziale, il pilota della Skoda Fabia Rally2 evo ha preso il comando del rally nella PS4, respingendo gli attacchi di Margaillan nelle prove successive. Quando la vittoria sembrava a portata di mano, un problema meccanico lo ha però rallentato nella PS9, facendogli perdere oltre 2 minuti e costringendolo a cedere la vetta della classifica.

In seconda posizione si è quindi classificato Laurent Pellier, protagonista di un’altra grande prestazione al debutto su queste strade. A differenza dei suoi due principali rivali, il pilota della Volkswagen Polo GTI R5 non conosceva il rally di Aleria, ma è riuscito comunque a mantenersi saldamente in terza piazza per buona parte della gara prima di approfittare dei problemi di Todeschini per salire in seconda posizione. Un altro risultato di rilievo per Pellier, che si conferma un osso durissimo nel CFRT.

Dietro ai tre protagonisti del campionato, da sottolineare l’ottimo quarto posto di Matteo Chatillon che è riuscito nell’impresa di piazzare la sua Renault Clio Rally3 in mezzo alle più potenti Rally2. Il giovane pilota dell’Alpine Racing, che la prossima settimana affronterà il rally di Sardegna valido per il WRC3, si sta preparando al meglio con queste ottime prestazioni.