Fourmaux assente anche in Nuova Zelanda

Il francese dopo aver saltato la gara greca non sarà nemmeno della partita in terra neozelandese. Una scelta legata molto probabilmente al budget della squadra britannica, anche se la stagione del pilota M-Sport è stata costellata di errori.

Nella giornata di ieri il team M-Sport Ford ha comunicato che in Nuova Zelanda non verrà schierata la Ford Puma di Adrien Fourmaux. Una notizia che era già nell’aria e così, visti anche i costi per la trasferta neozelandese, si è scelto di lasciare nuovamente in panchina il pilota francese, il quale è stato autore finora di una stagione ben al di sotto delle aspettative. In nove gare disputate è riuscito ad incamerare 9 punti, frutto del nono posto centrato in Portogallo e della settima posizione ottenuta in Estonia, con il punticino della power stage africana a fare da magra consolazione. Troppo poco per un pilota che aveva ben impressionato l’anno passato all’esordio nella classe regina. Di comune accordo con il team, l’alfiere M-Sport risalirà sulla Ford Puma Rally1 in Catalunya, penultimo appuntamento del WRC 2022.

“Dopo aver rivalutato gli obiettivi di Adrien Fourmaux per la stagione 2022, M-Sport ha ritirato l’iscrizione per il Rally della Nuova Zelanda. M-Sport rimane pienamente impegnata con Adrien e questa decisione è stata presa insieme a lui e ai nostri partner. Adrien tornerà in azione sulla Puma Hybrid Rally1 in Spagna.”, questo è quanto recita il breve comunicato del team. Ovviamente non è mancata la reazione del diretto interessato. “Di comune accordo con la squadra, che mi sostiene in questo momento difficile, non ci saremo in Nuova Zelanda. Nella situazione attuale le risorse per me e Alexandre per partecipare a questa gara non sono sufficienti. M-Sport ha fiducia in noi e torneremo in Catalogna, un rally che amiamo e che prepareremo con dei test questa settimana.”

La squadra di Malcolm Wilson si presenterà al via con tre Ford Puma per: Craig Breen, Gus Greensmith e Lorenzo Bertelli. Quest’ultimo rientra nella serie iridata dopo la partecipazione dello scorso anno al Safari Rally, mentre Breen e Greensmith sono i piloti nominati da M-Sport per portare a casa i punti per il mondiale costruttori.