,

ERC, Rally di Fafe: sabato da tregenda e domenica…

img 0969

Le prove di domenica si presentano già molto meno bagnate, o almeno molto meno piene di pozzanghere e strati di fango. Pur essendo estremamente insidiose per la patina di fanghiglia che ricopre la parte dura della strada, decisive saranno le prossime ore…

È un sabato da tregenda quello che aspetta piloti e navigatori impegnati a Fare nella prima gara dell’Europeo. Se domenica le cose dovrebbero migliorare, quelle di domani saranno prove speciali dall’altissimo tasso di difficoltà: soprattutto le prove di Vieira do Minho (dove nelle ricognizioni più di qualcuno è rimasto impantanato) e Cabeceiras (occhio alle forature) sono state cerchiate in rosso dagli equipaggi. E oltre a queste c’è la questione Botìcas, la località che dà il nome alle prime due prove della giornata. Soprattutto la seconda, quella di Senhor do Monte, giovedì si presentava bagnatissima e infangatissima, tanto da richiedere più di qualche attenzione già in fase di ricognizione.

img 1002
La prova di Seixoso

Le prove di domenica si presentano già molto meno bagnate, o almeno molto meno piene di pozzanghere e strati di fango. Pur essendo estremamente insidiose per la patina di fanghiglia che ricopre la parte dura della strada, decisive saranno le prossime ore: dovesse continuare a piovere anche lì i problemi si farebbero grandi, se invece continuasse col clima attuale (nuvoloni ma niente acqua, e anzi un po’ di vento che asciuga il terreno) non ci dovrebbero essere enormi problemi. Non resta che attendere.