Extreme E: Rosberg trionfa in una gara troppo dura per le macchine

Gara pazza in Sardegna, dove è andata in scena la quarta tappa dell’Extreme E. Sui durissimi terreni di Teulada i mezzi dell’Extreme E sono stati messi sotto dura pressione e le rotture meccaniche sono state molteplici. Su questo punto sicuramente si dovrà lavorare sodo per non ripetere quanto accaduto nella finale odierna con sole due vetture al traguardo sulle cinque che hanno preso il via.

La vittoria finale è andata ancora una volta al Rosberg X Racing che ha approfittato del clamoroso ritiro del Chip Ganassi Racing dominatori della gara fino a quel momento. Grazie a questo risultato ottenuto dai due alfieri del team, l’australiana Molly Taylor e lo svedese Johan Kristoffersson, il team dell’ex pilota F1 si presenterà in Gran Bretagna con tutti i favori del pronostico per portare a casa la doppietta Piloti e Costruttori.

La Finale si apre sotto il segno del team Ganassi con l’americano Kyle LeDuc che impone fin da subito un ritmo altissimo e consegna la vettura a Sara Price in prima posizione. Purtroppo per loro a causa di un duro contatto con il terreno la sospensione anteriore dell’Hummer di Price si rompe, gettando al vento una vittoria che pareva di facile acquisizione.

Problemi alle sospensioni hanno rallentato anche il nove volte campione del Mondo, Sebastien Loeb. La lotta al quel momento era tutta tra Molly Taylor e la tedesca Jutta Kleinschmidt, che arrivano appaiate al cambio pilota. Il cambio pilota del team Rosberg è perfetto, questo permette a Johan Kristoffersson di guadagnare terreno prezioso su Mattias Ekstrom, che nella foga di recuperare il terreno perduto perde anche una portiera lato passeggero. Completa il podio il team JBXE con Mikaela Ahlin-Kottulinsky e Kevin Hansen.

Risultati finali Extreme E Sardegna

  1. Rosberg X Racing (Taylor / Kristoffersson)
  2. ABT Cupra (Kleinschmidt / Ekstrom)
  3. JBXE (Ahlin-Kottulinsky / K. Hansen)
  4. Ganassi (Prezzo / LeDuc)
  5. X44 (Gutiérrez / Loeb)
  6. Andretti United (Munnings / T. Hansen)
  7. Acciona Sainz (Sanz / Sainz)
  8. Veloce (Gilmour / Sarrazin)
  9. Xite Energy (Giampaoli Zonca / Bennett)