,

Esapekka Lappi scioccato dal ritiro di Citroen Racing

Esapekka Lappi scioccato dal ritiro di Citroen Racing

Esapekka Lappi è “scioccato” (parole sue) dal ritiro del Citroen World Rally Championship e che M-Sport è la sua unica speranza per un posto nel 2020. Lappi ha lasciato la Toyota per unirsi a Citroen al fianco di Sebastien Ogier per la stagione 2019, ma ha faticato a dominare la C3 della squadra e ha conquistato il decimo posto.

L’annuncio del ritiro di Citroen, che RS e oltre aveva ufficializzato almeno dieci giorni prima del Costruttore, ha spiazzato il pilota finlandese. E proprio alla viglia dell’ufficializzazione di Elfyn Evans in Toyota insieme a Ogier e Kalle Rovanpera (lunedì prossimo), rivela che ora la sua unica speranza per non restare a piedi è M-Sport.

Un ancora scioccato Esapekka Lappi afferma di voler lottare per uno dei restanti posti M-Sport della prossima stagione, ma rivela che c’è molto interesse intorno alla squadra di semiufficiale di Ford. “Ho letto dell’uscita di Citroen”, ha raccontato Lappi. “Ma non mi aspettavo il ritiro, mi aspettavo una “rottura” con Seb, a dire il vero”.

“Ho cercato di ottenere informazioni da Pierre Budar, prima, ma non mi ha voluto dire nulla. Ho pensato che c’era qualcosa di strano. È stato un vero shock per me. M-Sport è l’unica via percorribile, adesso. È una decisione difficile. Se c’è un posto disponibile, ci sono molti piloti che cercano di raggiungerlo”.

“Se guardi solo la stagione che è finita non sono il ragazzo più forte per ottenerlo in termini di risultati parziali e risultati complessivi, ma comunque combatterò duramente”. Dopo aver provato Citroen C3 WRC 2020, Lappi era fiducioso. La C3 era stata visto con un nuovo kit aerodinamico. Pensavo che avremmo potuto fare passi grandi”, si sfoga il pilota.