Esapekka Lappi parla del suo rapporto con le gare su ghiaccio

Esapekka Lappi in Citroën Racing

Fedele alla sua tradizione di investire nei giovani piloti per portarli ai vertici, Citroën Racing ha scelto Esapekka Lappi, il più promettente di tutti. Nelle ultime stagioni, il ventisettenne finlandese si è affermato come un futuro campione e vanta già un palmarès notevole in rapporto alla sua limitata esperienza (40 partenze nel campionato del mondo, di cui 19 al volante di una WRC). Al Rally di Finlandia 2012, Esapekka si è fatto notare per la prima volta a livello internazionale, riuscendo a tener testa a lungo a un certo Sébastien Ogier. La sua costante ascesa è iniziata con un titolo nazionale proprio quell’anno, seguito da quello di campione europeo nel 2014 e dalla vittoria nel WRC2 nel 2016. Dal Rally del Portogallo 2017, dove ha debuttato nel WRC, Esapekka non ha mai smesso di sorprendere, affermandosi come un Flying Finn, un talento che proviene da un Paese che ha segnato la storia della disciplina.

La sua prima vittoria “in casa” lo scorso anno, appena alla sua quarta gara al volante di una WRC ha consolidato la sua crescente reputazione. In questa stagione, ha nuovamente confermato il suo potenziale mostrandosi costante e veloce su tutte le superfici (3° in Sardegna, Germania e Gran Bretagna). Al punto da essere oggi al quarto posto nella classifica del campionato del mondo piloti, dietro ai tre top driver che si contendono il titolo mondiale. La prova che con Janne Ferm, suo navigatore dal 2010, saranno perfettamente complementari a Sébastien Ogier e Julien Ingrassia, il primo equipaggio ufficiale annunciato dal team per il prossimo anno. Una combinazione di due talenti, uno con esperienza e l’altro più giovane, il duo Ogier-Lappi ha tutte le carte in regola per puntare alla vittoria dalla prossima stagione.

Pierre Budar, Direttore di Citroën Racing ha spiegato che ‘per l’anno prossimo, volevamo schierare due equipaggi molto competitivi e l’arrivo di Esapekka è un’ottima notizia! Puntare sui giovani è nel dna del Marchio e lui era il candidato ideale. Pieno di talento, determinato, volonteroso, formerà un duo complementare e vincente con Sébastien. Può migliorare ancora molto e faremo tutto il possibile per aiutarlo a proseguire nella sua ascesa impressionante’. Esapekka Lappi esulta: ‘Naturalmente sono felicissimo di entrare a far parte del team e diventare il compagno di squadra di Sébastien. Per me è una grande opportunità per continuare a crescere. Dopo aver imparato tanto da Jari-Matti Latvala lo scorso anno e da Ott Tänak quest’anno, so di avere le carte in regola per migliorare ancora con Seb! Sono convinto che la vettura abbia un grande potenziale, proprio come la squadra, che ha ottenuto risultati straordinari in questa disciplina. Il fatto che Pierre mi volesse nel team ha contato molto nella mia scelta. Puntare alla vittoria insieme sarà una bellissima sfida’.