Esapekka Lappi Arctic Rally Finland 2021 Movisport 1024x662 1

Esapekka Lappi e quella voglia di tornare tra i grandi

A poco più di una settimana di distanza dall’ottimo risultato ottenuto all’Arctic Rally Finland, Esapekka Lappi è tornato a parlare del suo futuro e degli obiettivi che si è posto per questa stagione. Sicuramente l’ex pilota di Toyota, Citroën e M-Sport sta lavorando sodo, non solo per riuscire a disputare altre gare nel corso del 2021, ma per ritornare il prossimo anno a tempo pieno nel WRC con una squadra di alto livello.

Nella gara finlandese ha dimostrato le sue indubbie qualità, cogliendo una fantastica vittoria nel WRC 2 con la Volkswagen Polo Rally2 precedendo al traguardo la Skoda Fabia Rally2 Evo di Andreas Mikkelsen. Altro pilota che merita al più presto di ritornare nella classe regina al pari di Lappi. Quest’ultimo hai microfoni di WRC.Com ha ammesso di essere molto contento del risultato ottenuto nel secondo appuntamento del WRC 2021 e di aver ritrovato le giuste motivazioni dopo un difficile 2020 speso al volante della Ford Fiesta WRC Plus. 

“Penso che potremmo dire di aver centrato l’obiettivo. Sono venuto qui per ricordare alla gente di esserci ancora e di voler vedere il mio nome, così come quello di Andreas, tra i piloti della prossima stagione. Penso che ci siamo nuovamente messi in carreggiata”, ha detto Lappi.

“Questo risultato mi conferma che sono ancora in gioco. Volevo vedere e dimostrare di esserlo. Sono contento di aver dimostrato che non siamo affatto lenti. Janne Ferm, il mio copilota, mi ha detto che non mi vedeva guidare così rilassato da un po’ di anni. Questo evento è stato l’esempio del motivo per cui disputiamo rally con queste fantastiche condizioni. Adesso vedremo cosa ci riserverà il futuro. Stiamo parlando con le squadre, ma per ora non c’è niente di concreto. Ci sono solo delle idee, niente di più. Questo risultato sortirà sicuramente degli effetti positivi, ma non so a cosa mi porterà. Staremo a vedere”.

Il finnico, dopo aver vinto il titolo WRC2 nel 2016, aveva debuttato l’anno successivo nella classe regina con il Toyota Gazoo Racing cogliendo alla sua quarta gara con la WRC Plus una fantastica vittoria al Neste Oil Rally Finland. Purtroppo nelle stagioni successive non è riuscito più a ripetere questo exploit, riuscendo “solamente” a salire in altre sei occasioni sul podio.

Nonostante questo Lappi si è detto convinto di essere veloce non solo in gare come la Svezia o la Finlandia, ma anche in altri tipi di eventi. “Sicuramente. Penso che la gente sappia quanto sia veloce in certi rally, forse dovrei guardare a qualcosa di diverso, magari a qualche evento come il Portogallo”.