Esapekka Lappi

Esapekka Lappi: ”Oltre all’Arctic, forse, altri rally”

In occasione dell’Arctic Rally Finland il Mondiale Rally ritroverà uno dei principali protagonisti delle ultime stagioni della serie iridata. Il suo nome è Esapekka Lappi. Dopo un’annata tutt’altro che semplice al volante della Ford Fiesta WRC PLUS, con la quale ha colto come migliori risultati due quarti posti a Monte Carlo e a Monza, il finnico non è riuscito a trovare sistemazione in un team di livello per il 2021.

Un vero peccato per un pilota che, fino a questo punto della carriera, è stato in grado di vincere nel 2014 il Campionato Europeo e il Mondiale WRC2 nel 2016 con la Skoda. Ovviamente, senza dimenticare lo splendido successo al Neste Oil Rally Finland del 2017 con la Toyota Yaris Wrc Plus. Tutti elementi che facevano presagire un futuro luminoso per il trentenne di Pieksämäki , ma alcune scelte sbagliate, come l’addio alla Toyota alla fine del 2018, e le due stagioni non proprio felici in Citroën e in M-Sport hanno minato il percorso nel WRC di Lappi.

Il finlandese, dopo essere stato costretto a saltare il Monte Carlo, non si è perso d’animo ed infatti prenderà il via alla gara di casa con una Volkswagen Polo GTI Rally2 gestita dal team Movisport. Al suo fianco ci sarà come sempre il fido Janne Ferm, mentre come compagno di squadra l’ex pilota di M-Sport troverà il russo Nikolay Gryazin.

“Quest’anno sarebbe bello prendere parte a più rally, ma nulla è stato ancora deciso – ha detto lappi -. Non abbiamo ancora definito un programma. Certo, ci sono idee, ma prima affrontiamo questa gara e poi vedremo. Non è detta l’ultima parola. L’obiettivo è farne più di una. Un solo rally non sarebbe l’ideale per guardare con fiducia all’immediato futuro”. Ha dichiarato Lappi.

“Non escludo un ritorno al WRC. Certo, potrebbe essere possibile l’anno prossimo, ma un anno sabbatico non è nei miei piani. È molto improbabile. Se qualcuno mi avesse chiamato dicendomi che c’era un’auto disponibile da guidare, a questo punto della mia carriera difficilmente avrei detto di no”. Per la prima volta dal 2017, Esapekka Lappi ha vissuto il Monte-Carlo da casa, un’esperienza che considera interessante.

“È stato sorprendentemente divertente guardare la gara da un’altra prospettiva. È stato davvero interessante e molto diverso da prima. Fortunatamente, non mi ha turbato più di tanto guardare questo rally dall’esterno grazie a WRC All Live. Per una volta ho avuto il tempo di guardare tutto senza essere interrotto! Sarebbe stato bello essere in gara, ovviamente, ma non mi sentivo amareggiato”.