,

ERC – Sfida mondiale al Royal Rally of Scandinavia

Oliver Solberg e la mamma vincono in Svezia a porte chiuse

Tanti i nomi di peso presenti al quinto appuntamento del FIA ERC in Svezia, saranno della sfida anche Solberg, Gryazin e Veiby.

Saranno quarantasei gli iscritti al 1° BAUHAUS Royal Rally of Scandinavia, gara valida come quinto appuntamento del FIA ERC 2023 e terzo per gli Junior. Diversi i big del WRC2 che hanno risposto presente alla chiamata della gara svedese, che rappresenta la grande novità dell’Europeo 2023.

Il protagonista forse più atteso è Oliver Solberg. Il vincitore del titolo ERC Junior 2020, si presenta al via della gara di casa al volante di una Volkswagen Polo GTI R5 è sicuramente sarà uno degli uomini da battere. Compito non certamente facile, quello del portacolori Toksport, che dovrà vedersela contro un plateau di avversari di altissimo livello. Tra i candidati alla vittoria, impossibile non citare il leader dell’ERC Hayden Paddon (Hyundai i20 Rally2), il norvegese Mads Ostberg (Citroen C3 Rally2) e il lettone Mārtiṇš Sesks (Skoda Fabia RS Rally2), quest’ultimo andrà alla ricerca del terzo successo di fila in questa stagione dopo le vittorie in Polonia e Lettonia.

Proveranno a far saltare il banco dei pronostici il russo Nikolay Gryazin (Skoda Fabia RS Rally6b:2), i finlandesi Lauri Joona e Mikko Heikkilä e il norvegese Ole Christian Veiby. Debutto su una raRally2 per Jon Armstrong, il pilota britannico porterà in gara una Fiesta Rally2 iscritta dal MRF Tires Dealer Team. Poker di “azzurri” al via con le Rally2, con Rachele Somaschini, Alberto Battistolli, Simone Campedelli e Andrea Mabellini (con rispetti navigatori) che proveranno a inserirsi nella top ten del rally.

Tra le Rally3 presente il leader del FIA Junior WRC, l’irlandese William Creighton, che dovrà vedersela contro il russo (ma con licenza lettone) Dmitry Feofanov. Nell’ERC4 saranno in diciasette (sedici nel FIA ERC4 Junior) a sfidarsi, favori del pronostico tutti per il norvegese Ola Nore e per il locale Victor Hansen, mentre Roberto Daprà e Mattia Zanin (con rispettivi navigatori) proveranno a tenere alta la bandiera tricolore.