Giandomenico Basso

ERC, Rally di RomaCapitale: le interviste post gara

GIANDOMENICO BASSO (vincitore FIA ​​ERC1)

“Va tutto bene, è stato un rally difficile, ma siamo molto, molto felici. L’ultimo giro di prove è stato lungo e dovevamo essere molto concentrati: nonostante i problemi di Crugnola e Lukyanuk non potevamo rilassarci. Tutto può succedere in questo rally con tanti chilometri. Grazie alla mia squadra, al mio navigatore e a tutti coloro che ci hanno aiutato”.

JAVIER PARDO (vincitore FIA ​​ERC2)

“Sono soddisfatto, due rally, due vittorie. È un ottimo lavoro da parte di tutto il team perché anche l’altra nostra macchina è sul podio. Davvero, non abbiamo avuto problemi, la macchina era perfetta, nessuna foratura, nessun errore in tutto il rally. È molto difficile perché è un rally difficile ed era facile commettere errori con molti chilometri. È stato un lavoro fantastico da parte di tutta la squadra e del mio copilota. Ho fatto del mio meglio anche durante il rally. Sono migliorato molto e sono orgoglioso di me”.

PEP BASSAS (vincitore FIA ​​ERC3)

“Questo è incredibile, è davvero il risultato di un ottimo lavoro del team, di Axel il mio copilota. Pazzesco quello che è successo e mi dispiace molto per Alejandro Cachón che non ha vinto l’ERC3 Junior per 0″1, spingendo di più avrebbe potuto vincere. Sono molto contento per il team, The Racing Factory, e per i punti in campionato: sono molto ottimi e al Barum speriamo che possa andare meglio. La lotta è stata fantastica”.

KEN TORN (vincitore FIA ​​ERC Junior)

“La mattinata è stata abbastanza bella, la macchina funzionava davvero bene e sicuramente potevamo essere contenti. Il team ha fatto un lavoro straordinario per risolvere il problema del servosterzo. Dobbiamo ancora esercitarci sui tornanti con la trazione integrale, perché è uno stile di guida diverso e solo quando l’asfalto è sporco le ruote posteriori aiutano e la macchina è più stabile. Nel complesso, siamo contenti, è stato un bel rally e abbiamo tenuto il nostro ritmo. Questi sono punti utili per il campionato ed è una bella vittoria. Non stavo spingendo troppo nell’ultimo pomeriggio e ho trovato il tempo per essere migliore quindi ho migliorato il modo di guidare”.

JEAN-BAPTISTE FRANCESCHI (vincitore FIA ​​ERC3 Junior)

“Il nostro è uno dei distacchi più piccoli nel rally e di sicuro sono felice. Abbiamo dato tutto nell’ultima parte e questo ci ha pagati. Penso che sia stato il rally perfetto: eravamo a tutto gas ovunque ed è stato bello. Sono felice per Toksport WRT e Renault Sport. Abbiamo fatto un buon lavoro durante tutto il weekend. Non abbiamo avuto un fine settimana facile e non ci siamo mai arresi, quindi questo risultato significa molto. È così importante per il campionato e ora dobbiamo concentrarci sul Barum Rally”.

DARIUSZ POLOŃSKI (Vincitore Coppa Abarth Rally)

“Vincere tre rally di fila è un buon risultato e sono davvero felice di essere qui. È stato un rally perfetto con belle prove e la macchina funzionava bene, si sentiva a casa. L’ultimo giorno è stato il più difficile con prove accidentate, ma siamo molto contenti di ciò che abbiamo ottenuto. Ogni prova era sempre più sporca, quindi dovevamo essere cauti, ma era un problema per tutti, è normale. Abbiamo ottenuto punti importanti anche in ERC2 e non vedo l’ora che arrivi il prossimo rally”.

ANDREA MABELLINI (vincitore Trofeo Clio by Toksport WRT)

“E’ stata davvero una bella battaglia e con i miei amici Soria e Rossi abbiamo fatto una grande gara. Sono felice. È per questo che siamo qui. È stato un rally duro, soprattutto per i freni, che a volte perdevamo, ma è andato tutto bene e sono davvero felice di aver vinto in casa. Abbiamo fatto del nostro meglio e vorrei ringraziare tutti i miei partner, sponsor e tutto il team”.

EFRÉN LLARENA (ERC-MICHELIN Talent Factory leader nella classifica)

“Abbiamo cercato di fare del nostro meglio per essere sicuri di essere sul podio. È stato il nostro primo rally con questa vettura su asfalto, abbiamo fatto solo 50 chilometri prima. Onestamente, siamo molto contenti della nostra prestazione e abbiamo perso il podio solo per tre decimi. Davanti a noi ci sono due piloti locali e dopo c’è Herczig, io e molti piloti che gareggiano nel WRC come Craig Breen e Andreas Mikkelsen e tanti altri. Siamo anche il primo equipaggio Michelin al rally e abbiamo un’ottima gomma”.