ERC, Rally di Roma: Giandomenico Basso nuovo leader

Mattinata molto movimentata al Rally di Roma Capitale, entrato nella sua ultima giornata di gara. Il menù odierno prevede sette prove per un totale di 123,19 chilometri cronometrati. Nel primo giro di prove (tre prove) succede un po’ di tutto, tra forature e eccellenti ritiri.

Al comando della gara capitolina, valida per CIR Sparco e FIA ERC, troviamo il trevigiano Giandomenico Basso al volante della Skoda Fabia Rally2 – Delta Rally. L’ex campione europeo e Italiano è partito subito all’attacco vincendo le prime due prove in programma. Questo gli ha permesso di portarsi al comando della gara, approfittando anche della sfortunata foratura dell’ex leader Andrea Crugnola (Hyundai I20 R5 – Friulmotor) avvenuta sulla PS8 Collepardo-Civita. Un inconveniente che è costato oltre 30” al varesino, che ora si trova costretto a correre il più possibile prendendosi enormi rischi per provare a colmare il gap che lo divide da Basso.

Terzo gradino del podio per la rivelazione di questa gara, l’iberico Efren Llarena (Skoda Fabia Rally2) che gara dopo gara sta dimostrando tutto il suo enorme potenziale. Quarta piazza per il magiaro Norbert Herczig, seguito dal giovane driver polacco Mikolaj Marczyk. Sesta posizione (terza di CIR Sparco) per Fabio Andolfi (Skoda Fabia R5 – Motorsport Italia), seguito in settima posizione (quarto CIR Sparco) da Damiano De Tommaso (Citroen C3 Rally2) e in ottava piazza dall’italo-romeno Simone Tempestini (Skoda Fabia Rally2). Completano la top ten, il francese Yoann Bonato (Citroen C3 Rally2) e il nostro Umberto Scandola (Hyundai I20 R5). Finisce sulla PS9 la gara del leader del FIA ERC Alexey Lukyanuk.

Classifica generale: Basso, Crugnola +28”1, Llarena +37”,Herczig +46”7, Marczyk +56”8, Andolfi +1’00”5, De Tommaso +1’07”3, Tempestini +1’09”8