Ricardo Moura, Rally Azzorre

ERC, Rally Azzorre: a Battistolli l’ultima PS del day 1

Alberto Battistolli, con Simone Scattolin sulla Škoda Fabia Rally2 Evo, ha vinto l’ultima prova speciale della prima giornata, e anche la più corta (PS7 Grupo Marques 1 di appena 3,12 km). Ma nella classifica generale non ci sono stati scossoni. Ricardo Moura con António Costa (Škoda Fabia Rally2 Evo) arrivano davanti alla fine della prima giornata al Rally Azzorre ben posizionati per vincere di nuovo in “casa”, anche se hanno davanti ancora una tappa difficile e i distacchi sono risicati. Moura ha concluso il day 1 con 8″4 di vantaggio sul secondo classificato e ha motivo di sorridere alla fine di questa prima giornata.

Il giovane Simon Wagner con Gerald Winter (Škoda Fabia Rally2 Evo) si sta rivelando un pilota gentleman. Si è aggiudicato due prove speciali e nel pomeriggio si è portato in seconda posizione, risalendo dal quarto posto della mattina. Wagner è sempre stato tra i primi 5 e a metà tappa ha aumentato il ritmo regalando uno dei momenti più divertenti della prima tappa.

Efrén Llarena e Sara Fernández (Škoda Fabia Rally2 Evo) sono partiti bene ma sono peggiorati durante il rally, riuscendo comunque a rimanere a galla e in lotta per la vittoria. Hanno rischiato poco, e hanno soltanto 8″6 secondi di vantaggio. Hanno tentato di stare sempre tra i primi cinque e adesso hanno ancora un giorno per dimostrare di poter dare di più.

Ken Torn e Kauri Pannas (Ford Fiesta Rally2) si stanno rivelando molto veloci, ma nel pomeriggio del day 1 hanno perso una posizione, precipitando al quarto posto, tutto è però ancora recuperabile. Infatti, nelle PS4 e PS6 ha alzato di molto il ritmo. Se il tempo rimane asciutto, è del tutto possibile che domani possa essere un credibile candidato al trionfo. Non conosce le prove, ma non gli manca la velocità.

Armindo Araújo e Luís Ramalho (Škoda Fabia Rally2 Evo) sono i leader del Campionato Portoghese Rally. Ma c’è ancora mezzo rally da disputare. In mattinata, Araújo si è lamentato di un un setup errato, ma nel pomeriggio l’ha corretto ed è riuscito ad alzare l’asticella e ad allontanarsi dalla competizione nazionale verso quella internazionale.

In classifica generale, seguono Simone Tempestini con Sergiu Itu (Škoda Fabia Rally2), Javier Pardo con Adrián Pérez (Škoda Fabia Rally2 Evo), Simone Campedelli con Tania Canton (Škoda Fabia Rally2 Evo) e Alberto Battistolli con Simone Scattolin (Škoda Fabia Rally2 Evo), che ha vinto la PS7 (Super Speciale).

Anche Rúben Rodrigues con Estevão Rodrigues (Citroën C3 Rally2), ha iniziato la giornata male, ma la vittoria in PS2 lo ha portato a ridosso dei sedili anteriori. Ha ottenuto il quarto tempo, dietro a Moura nell’ultimo tratto cronometrato della giornata e ha alternato tempi interessanti con altri meno. Ma stai facendo una buona gara.

In un rally che di solito gli sorride e dove ha già vinto tre volte, Bruno Magalhães con Carlos Magalhães (Hyundai i20 N Rally2) non ha potuto essere allo stesso livello delle volte precedenti, non avendo ancora ben conosciuto i limiti della vettura. Questo non gli ha consentito di spingere a fondo e ora si trova a 28″6 da Armindo Araújo. Tutto è ancora recuperabile, anche in questo caso, ma è abbastanza difficile.

Luís Miguel Rego con Jorge Henriques (Škoda Fabia Rally2 Evo) è il terzo pilota del Campionato delle Azzorre ed è dietro Moura e Rodrigues, troppo lontano per sferrare un attacco, cercherà di mantenere il terzo posto nella competizione locale, che dovrebbe raggiungere con relativa facilità.