ERC: Nikolay Gryazin ”vola” in Lettonia, solo Breen in scia

Al termine del day1 del Liepaja Rally, secondo atto del FIA ERC, al comando troviamo Nikolay Gryazin navigato da Konstantin Aleksandrov. L’equipaggio russo al volante della Volkswagen Polo GTI R5 vola sulle strade di “casa”, vincendo tutte e quattro le prove in programma in questa giornata di gara. Un’avvio di forza quello del pilota moscovita, che cerca riscatto dopo i due ritiri consecutivi arrivati in Sardegna e Polonia.

“La strategia adottata in questo day1 è stata perfetta, sono molto felice di chiudere al comando la giornata nonostante la mancanza di grip su alcune prove. Domani dovrebbe essere più facile e allo stesso tempo vedremo il ritmo reale dei miei avversari Breen e Llarena”.

Alle spalle del russo, troviamo Craig Breen in gara con la Hyundai I20 R5 gommata MRF Tyres. Per l’irlandese una giornata positiva contraddistinta da tempi interessanti in tutte le quattro prove in programma. “Nel complesso sono contento, nonostante la tanta polvere. Domani sarà completamente diverso, correremmo nel gruppo dei piloti più veloci”.

Terzo gradino provvisorio del podio per il sorprendente equipaggio iberico formato da Efren Llarena e Sara Fernandez alla loro seconda uscita europea con la Skoda Fabia Rally2 gommata Michelin, gli spagnoli favoriti da una posizione di partenza molto favorevole (partivano 25°) pagano a fine giornata un ritardo di 24”3 dal leader della gara, il russo Gryazin.

“L’ultima prova non è andata molto bene, abbiamo perso un po’ di tempo in partenza per via della tanta ghiaia presente, ma nel complesso la giornata per noi è più che positiva. Domani partiremo con il gruppo dei migliori, vedremo come andrà”.

Quarta piazza per il leader del campionato Alexey Lukyanuk, che ha aspramente criticato la formula della QS che decide l’ordine di partenza, seguito in quinta posizione dal polacco Mikolay Marczyk.

Il prossimo numero di RallySlalom e oltre: in edicola dal 7 luglio 2021

Copertina RS e oltre luglio 2021