ERC Historic: Zivian fa una ripartenza da campione

Non ci si annoia mai quando c’è di mezzo il campione d’Europa Andrea Zivian. La prima prova del campionato 2022 del FIA European Historic Rally Championship, nel quale Zivian e la sua Audi quattro devono difendere il titolo continentale, è stata un romanzo epico di emozioni contrastanti. Zivian è arrivato al primo appuntamento con una macchina che in inverno ha potuto fare pochissimi test, cosa resa ancora più problematica da un meteo incerto e dal fatto che il campione in carica non aveva mai corso prima in Costa Brava.

“La prova si presentava con molte incognite – conferma Zivian – e a complicare le cose ci si è messo il meteo. Abbiamo effettuato i test del giovedì sull’asciutto, mentre per quasi tutto il tempo della gara è poi piovuto”.

Proprio il meteo ha complicato non poco il lavoro di Zivian e del suo team: “Venerdì per la prima prova siamo partiti con le gomme medie da asciutto, dal momento che il percorso si stava asciugando e il meteo non prevedeva pioggia. Però la pioggia poi è arrivata quasi subito dopo l’inizio, per cui abbiamo corso per tre prove con le gomme sbagliate, finendo al 33esimo posto! Cambiate le gomme abbiamo avuto un problema all’iniezione, che ci ha condizionati, anche se siamo riusciti a risalire in graduatoria con due prove ottime. La sesta prova, invece, l’abbiamo fatta sul tracciato ormai asciutto con le gomme da pioggia…”

La seconda giornata ha invece regalato grandissime soddisfazioni a Zivian e al suo team. Ed anche al pubblico: “Il secondo giorno di gara è stato perfetto. Abbiamo scelto le gomme giuste, cosa che ci ha permesso di effettuare una grande rimonta che ci ha portato, cosa fondamentale, alla vittoria di categoria e ad un quarto posto assoluto davvero sorprendente, date le condizioni. Era la mia prima volta in Costa Brava e mi aspettavo un percorso molto più veloce, in realtà invece è fatto da strade molto tecniche, più lente di quanto prevedessi. Un percorso che favorisce altre marche, come Porsche o BMW, dal momento che l’Audi quattro è più pesante e quindi meno adatta a certe strade”.

Ma la rimonta di Zivian non ha mancato di entusiasmare il pubblico presente: “Adoro correre sul bagnato e le nostre curve a tutta velocità, con le ruote sul fango, hanno ricevuto risposte incredibili dal pubblico che ci ha accolti con grandi ovazioni ed entusiasmo. Un’energia incredibile che ci ha permesso di recuperare dopo la prima problematica giornata e di portare a casa la vittoria di categoria!”. Prossimo appuntamento del FIA European Historic Rally Championship dal 5 al 7 maggio al Rally Vltava in Repubblica Ceca.