ERC e CIR: i principali protagonisti di Roma Capitale

Mai come questa volta è stato difficile fare un pronostico sul futuro vincitore del Rally Roma Capitale. Tanti, tantissimi i protagonisti al via della gara capitolina, che anno dopo anno si stanno ritagliando un posto nel cuore degli appassionati. Scopriamo assieme chi sono i probabili protagonisti che si giocheranno il successo nella tre giorni di gara laziale.

Gli occhi di tutti saranno puntati sul vincitore dello scorso anno Alexey Lukyanuk (Saintéloc Junior Team – Citroën C3 Rally2) che vuole far bene in una gara che ama particolarmente, mentre chi sarà al debutto sulle strade laziali sarà Andreas Mikkelsen che porterà in gara una Skoda Fabia Rally2 Evo gestita da Toksport WRT. Curiosità per quel che riuscirà a combinare il giovane polacco Miko Marczyk, pilota di punta dell’ERC-Michelin Talent Factory corre con i colori dell’Orlen Team, in cerca di riscatto Nikolay Gryazin reduce dal ritiro in Estonia, ma vincitore dell’ultimo round ERC in Lettonia.

Il russo residente in Lettonia conosce bene le strade del Rally di Roma Capitale. Prima su catrame con la Skoda Fabia Rally2 per il giovane iberico Efrén Llarena, mentre sarà la prima volta nel Lazio per il suo connazionale Nil Solans. Proverà a proseguire il suo momento magico Craig Breen reduce dal doppio podio in Lettonia (ERC) e in Estonia (WRC), il pilota del team MRF Tyres avrà al suo fianco Simone Campedelli, vincitore alcune stagioni fa del Roma Capitale. Il pilota romagnolo porterà in gara una Volkswagen Polo GTi R5. Outsider da tenere d’occhio sarà sicuramente Yoann Bonato, il francese più volte campione nazionale su asfalto sarà sicuramente uno degli uomini da battere.

Le speranze Tricolore sono riposte in Umberto Scandola, portacolori dello Hyundai Rally Team Italia che include anche il campione italiano in carica Andrea Crugnola, nel due volte campionne Europeo Giandomenico Basso e nei giovani Fabio Andolfi, Tommaso CiuffiDamiano De TommasoAndrea Mazzocchi e Giacomo Scattolin e Alberto Battistolli.

Tre gli equipaggi schierati dal Motorsport Ireland Rally Academy, Callum Devine che gareggerà con la Ford Fiesta Rally2 e Josh McErlean e Pauric Duffy su Hyundai i20 R5. Completano la lista dei piloti in gara con le vetture Rally2, il lussemburghese Grégoire Munster e Ole Christian Veiby, entrambi in gara con le Hyundai I20 R5, stessa vettura anche per l’iberico Iván Ares (Hyundai Ares Racing) reduce dal secondo gradino del podio al Rally de Ourense.

Sfide accesissime anche per quel che riguarda le vetture 2WD, con il finnico Sami Pajari in formissima e reduce dalla splendida vittoria in Estonia nel JWRC. Il pilota finlandese dovrà vedersela con l’iberico Pep Bassas e con il giovane tedesco Nick Loof che lo inseguono a breve distanza nella classifica generale dell’ERC3/ERC3 Junior. Altri protagonisti al via sono il francese JyBé Franceschi, il veloce pilota romeno Nobert Maior, l’iberico Alejandro Cachon e il norvegese Ola JR Nore. Chiusura per i cinque pretendenti del Clio Trophy by TOKSport, con il nostro Andrea Mabellini che avrà l’occasione d’oro di allungare il vantaggio in classifica sulle strade di casa. 7