Scandola-Fappani, Rally Azzorre 2021

ERC, Azzorre: Umberto Scandola molto soddisfatto

Prima importante soddisfazione a livello internazionale per Umberto Scandola e Danilo Fappani. L’equipaggio ufficiale di Hyundai Rally Team Italia ha concluso al sesto posto assoluto il 55° Azores Rally, quinto appuntamento del Campionato Europeo. La gara portoghese si è subito dimostrata più dura e selettiva del previsto per i protagonisti del FIA ERC. Nella prima giornata la pioggia ha reso le veloci strade dell’isola fangose e la nebbia a sprazzi ha condizionato le prestazioni degli equipaggi. Tanti hanno commesso degli errori e uscite di strada.

Scandola e Fappani sono partiti accorti cercando di evitare le insidie di un rally per loro sconosciuto, rimanendo però sempre nella top ten. Successivamente nella ripetizione delle prove hanno alzato il ritmo rimanendo vicino ai migliori piloti ufficiali e già nell’ultima prova serale il pilota veronese ha fatto segnare un terzo tempo assoluto. Dopo le prime sei prove speciali affrontate con regolarità la Hyundai i20gestita da S.A. Motorsport si è ritrovata al termine della prima tappa in ottava posizione, conquistando i primi punti del weekend.

Sabato si sono disputate le restanti sette prove speciali del rally:sotto un cielo serenoe con delle condizioni più favorevoli, è stato possibile aumentare il ritmo senza rischiare troppo e in rapida sequenza è arrivato un 7°, un 6°, due 5° e tre 4° posti assoluti. Grazie a questo ruolino di marcia l’equipaggio di Hyundai Rally Team Italia ha concluso al sesto posto assoluto.

“È stata una gara molto avvincente, difficile la prima volta, ed è emozionante correre su queste strade”, ha dichiarato al traguardo Umberto Scandola. “Sono abbastanza soddisfatto perché abbiamo migliorato anche se non ho ancora il giusto feeling su queste prove, perché è la prima volta che le affronto. Specialmente il primo giorno abbiamo cercato di limitare i danni e siamo sempre stati concentrati per non commettere grossi errori con delle condizioni meteo complicate. Poi sabato la situazione è migliorata, ho iniziato a guidare più sciolto e sono usciti buoni tempi che mi fanno guardare con ottimismo al futuro. La vettura è stata perfetta per tutto il weekend e devo ringraziare i miei tecnici e le gomme Pirelli che ci hanno assistito al meglio. Abbiamo ancora parecchio da scoprire, ma l’esperienza maturata nella prima parte dell’anno sarà molto utile per le ultime gare della stagione e per i programmi futuri che affronterò assieme a tutta la squadra”.

Alle Azzorre era presente anche il pilota ufficiale di Hyundai Motorsport Dani Sordo, da molti anni protagonista del Mondiale Rally. Lo spagnolo ha dimostrato il suo valore inserendosi presto nella lotta al vertice, e dopo essere stato anche al comando, ha chiuso al secondo posto. Il prossimo appuntamento europeo per Hyundai Rally Team Italia sarà ancora in Portogallo sulla terra del Rally Serras de Fafe e Felgueriras l’01-03 ottobre, prima della sfida conclusiva nel Campionato Italiano Rally Terra al Liburna in Toscana per puntare al titolo.