Rally delle Azzorre

ERC, Azores Rallye: Solans a piedi, 7 italiani tra i 46 al via

Saranno quarantasei gli equipaggi iscritti all’Azores Rallye, valido come secondo atto del Campionato Europeo e prova del Campionato Portoghese Rally. La gara avrà la sua base nello splendido scenario di Ponte Delgada e sarà caratterizzata da prove speciali molto tecniche e strette che non lasciano il minimo margine di errore agli equipaggi in gara.

Saranno 46 gli equipaggi che si sfideranno lungo i tecnici sterrati lusitani, tra gli iscritti spicca l’assenza del vincitore del Rally Serras de Fafe-Felgueiras-Cabreira e Boticas, l’iberico Nil Solans che ha dovuto alzare bandiera bianca a causa della mancanza di budget. Un’assenza importante, ma che allo stesso tempo apre scenari interessanti nella lotta al successo finale della gara.

Numero 1 sulle portiere per Armindo Araujo su Skoda Fabia Rally2, il portoghese proverà a bissare l’ottimo risultato ottenuto a Fafe, dove ha chiuso al secondo posto grazie ad un colpo di reni finale. Sempre su Skoda Fabia Rally2 troviamo Alberto Battistolli e Javier Pardo, rispettivamente quinto e quarto assoluto al Fafe. Sempre sulla berlinetta ceca troviamo lo squadrone MRF Tyres formato da Efrén Llarena, Norbert Herczig e Simone Campedelli, chiamati a riscattarsi dopo una prima uscita non certamente positivissima.

Proverà ad inserirsi nella lotta per la vittoria Ken Torn (Ford Fiesta Rally2), così come i locali Pedro Almeira (Skoda Fabia Rally2), Bruno Magalhaes (Hyundai i20 Rally2) e Jose Pedro Fontes (Citroen C3 Rally2). Torna a Ponte Delgada la nostra Rachele Somaschini con Nicola Arena, vogliosi di riscatto dopo l’amaro ritiro del Fafe, stessa cosa dicasi per Simone Tempestini al volante della Fabia Rally2.

Interessantissime anche le sfide nella support series, nell’ERC3 spicca la new-entry del britannico Jon Armstrong (vincitore del primo round WRC3 Junior in Svezia) che dovrà vedersela contro il polacco Igor Widlak, mentre Martins Sesks è l’unico pilota iscritto all’ERC Open. Belle battaglie annunciate nell’ERC4: con Andrea Mabellini e Virginia Lenzi (Renault Clio Rally4) e Roberto Daprà con Luca Guglielmetti (Ford Fiesta Rally4) reduci dalla discreta gara a Fafe e affiancati da Andrea Mazzocchi e Silvia Gallotti, oltre che da Giorgio Cogni e Gabriele Zanni, entrambi al volante delle Clio Rally5.