,

ERC 2024, otto round con la new entry Ceredigion

Otto le gare previste per il FIA ERC 2024, novità sarà il gallese Ceredigion, torna in calendario il Rally di Estonia.

Il Campionato Europeo Rally 2024 sarà ancora strutturato su otto eventi, come già accaduto nelle ultime edizioni. Una formula vincente quella del FIA ERC, che negli ultimi anni ha visto sfidarsi un plateau di piloti di altissimo livello.

Tante le novità della prossima stagione, la più importante è sicuramente l’ingresso in calendario del Rally Ceredigion in Galles. La gara britannica, dopo due stagioni nel TER e diversi ammiccamenti alla massima serie Europea, riesce finalmente a riportare i rally che contano nel Regno Unito. Ma le novità non finiscono qui, c’è il ritorno in calendario del Rally Estonia che rientra nel FIA ERC dopo alcune stagioni nel WRC, ma sarà una presenza one-off quella della gara baltica, che già dal 2025 dovrebbe tornare nella massima serie.

Il Rally Poland torna nel WRC, al suo posto debutta nella serie Europea un’altra gara polacca, il Rally Silesia che si disputerà su fondo catramato. Cambio di fondo anche per il Rally di Ungheria che da asfaltato passerà a sterrato. Confermati invece il Rally Isole Canarie, il Barum Rally in Repubblica Ceca e il nostro Rally di Roma Capitale. Salutano la serie Europea il Rally di Fafe e il Liepaja Rally che il prossimo anno sbarcherà per la prima volta nel WRC prendendo il posto dell’Estonia.

CALENDARIO ERC 2024

12/14 aprile – Rally Hungary (terra)

2/4 maggio – Rally Isole Canarie (asfalto)

13/15 giugno – Royal Rally di Scandinavia (Svezia – terra)

5/7 luglio – Rally Estonia (terra)

26/28 luglio – Rally di Roma Capitale (asfalto)

16/18 agosto – Barum Rally (asfalto)

30 agosto/1 settembre – Rally Ceredigion (asfalto)

11/13 ottobre – Rally Silesia (Polonia – asfalto)

Il FIA ERC Junior sarà strutturato su sei eventi: Ungheria, Canarie, Scandinavia, Estonia, Ceredigion e Silesia.