Ekaterina Stratieva difenderà il suo titolo dalle Azzorre

Ekaterina Stratieva difenderà il suo titolo dalle Azzorre

A qualche mese dal suo rientro in azione con il Sainteloc Junior Team nell’Europeo Rally, Ekaterina Stratieva annuncia il rinnovo con la squadra francese per l’ERC3 2020. La campionessa dell’ERC Ladies’ Trophy sarà al via dell’Azores Rallye sempre con la Peugeot 208 R2, con la speranza di poter utilizzare anche la nuova 208 Rally4 non appena sarà disponibile.

La Stratieva era ferma da un anno quando si è iscritta al Barum Czech Rally Zlín dello scorso agosto, dove terminò seconda dietro a Nabila Tejpar trovando poi i fondi per correre anche il Cyprus Rally e il Rally Hungary. Con la Tejpar finita fuori in Ungheria per via delle condizioni meteo ostiche, la bulgara si assicurò il titolo rosa, ma soprattutto diede una mano alla Saintéloc (così come Alexey Lukyanuk e Sean Johnston) ad imporsi fra i team.

“Correre ancora con la Saintéloc significa essere in un team molto professionale, dunque sarò rilassata perché so come lavorano – ha detto la Stratieva – E’ un piacere essere in questa squadra così importante a livello internazionale, dopo una lunga pausa Vincent Ducher e i suoi ragazzi mi hanno aiutato molto a ritrovare la forma. La macchina era buonissima e così anche l’assetto, così ho vinto l’ERC Ladies’ Trophy in Ungheria e portato il titolo team in Saintéloc.”

Al suo fianco ci sarà Georgi Avramov, ma la vecchia Peugeot 208 R2 dovrebbe poi essere cambiata con la nuova 208 Rally4. “E’ l’obiettivo, con Vincent, Saintéloc e Peugeot Sport proveremo ad avere la nuova Peugeot 208 Rally4 a fine anno nell’ERC o magari in qualche rally in Bulgaria. Per ora l’importante è concentrarsi sulle Azzorre”.

La Stratieva ha corso alle Azzorre nel 2013 e nel 2014: “E’ stato il più grande rally a livello internazionale che ho fatto, l’isola è magicaun posto bellissimo e diverso dal solito”. Vincent Ducher, responsabile della squadra di Saint-Etienne, si è detto felicissimo di questo ritorno: “Sicuramente Ekaterina ci ha dato una grossa mano a vincere il titolo team, per cui è una di cui possiamo fidarci. Abbiamo lavorato assieme per trovare sponsor che le consentissero di esserci e continuare ad imparare dai suoi compagni”.