,

Ecco come sarà il Campionato Italiano Terra 2024

Saranno sei le gare del CIRT, tutte tra Centro Italia e Sardegna. In due occasioni ci saranno anche i ragazzi dello Junior

Sei gare per scoprire chi sarà l’erede di Paolo Andreucci e Rudy Briani, vincitori del Campionato Italiano Rally Terra 2023. Tranne il Rally dei Nuraghi in Sardegna gli altri appuntamenti si corrono tra Toscana, Marche (volendo comprendere in questa regione anche il territorio di San Marino) ed Umbria che aprirà la serie con il Città di Foligno. La novità più importante è che, a differenza dello scorso anno, sarà nuovamente necessario iscriversi al Campionato (il costo è di 1500 euro + IVA e la domanda va presentata entro la seconda gara) per puntare alle varie classifiche. Possono partecipare tutte le vetture tranne quelle appartenenti alle classi K11, A8 e WRC.

Junior. Due gare, Adriatico e San Marino, sono valide anche per il Campionato CIR Junior. In questi rally la prima prova speciale sarà valevole come Power Stage per i partecipanti allo Junior.

Lunghezza. Le gare del CIRT, che si disputano in una sola tappa, devono avere almeno sei prove speciali ed i chilometri di PS devono essere minimo 60 e massimo 80 con una tolleranza nel secondo caso del 5%. I concorrenti potranno utilizzare al massimo 10 pneumatici.

Punteggi. In base alla classifica generale verranno assegnati i seguenti punteggi: 15, 12, 10, 8, 6, 5, 4, 3, 2, 1 che vanno moltiplicati per il coefficiente di gara. Per tutte è 1 tranne che per il Rally delle Marche, ultimo appuntamento del campionato, che ha coefficiente 1,5. A fine anno per il campionato saranno validi i punteggi che sono stati ottenuti in cinque delle sei gare, vale a dire che è previsto uno scarto.

Coppe Aci Sport Rally CIRT. Saranno messe in palio le seguenti coppe: Secondi conduttori, 4WD (per le classi S2000, N4, R4, N5, R4 Kit, R14x4 Naz e Rally3), Classi N e Classi N 2WD, Due Ruote Motrici (tranne le RGT), Due Ruote Motrici Under 25 (tranne le RGT), Femminile, Under 25 “Trofeo Pucci Grossi”, Over 55. Il sistema di punteggio è lo stesso della classifica assoluta ed anche in questo caso è previsto uno scarto.

Coppa Scuderie. In ogni rally sarà redatta una classifica sommando, per ogni Scuderia, i tempi delle migliori tre vetture classificate. A seguire le Scuderie che hanno due vetture classificate.

Coppa Preparatore/Noleggiatore. In base alla classifica assoluta di gara, nell’ambito dei primi 20 classificati, ad ogni Preparatore/Noleggiatore sarà assegnato il seguente punteggio moltiplicato per il coefficiente di gara: 30, 27, 26, 25, 24, 23, 21, 20, 18, 16, 15, 12, 10, 8, 6, 5, 4, 3, 2, 1., per un massimo di due vetture classificate. Per la classifica finale saranno validi tutti i punteggi acquisiti.

CAMPIONATO ITALIANO RALLY TERRA 2024

9-10 marzo RALLY CITTA’ DI FOLIGNO

5-7 aprile RALLY DELLA VAL D’ORCIA

18-19 maggio RALLY ADRIATICO (+ Junior)

22-23 giugno SAN MARINO RALLY (+ Junior)

26-27 ottobre RALLY DEI NURAGHI E DEL VERMENTINO

23-24 novembre RALLY DELLE MARCHE (coeff. 1,5)