Test pre Cir Junior

Due giornate di test pre-CIR Junior con Motorsport Italia

Undici equipaggi partono dalla provincia di Savona a caccia del titolo tricolore nel Campionato Italiano Rally Junior 2021. Inizia di fatto con le due giornate di test giovedì 25 e venerdì 26 marzo, sull’asfalto ligure, la nuova avventura firmata Aci Team Italia.

Dopo un meeting in videoconferenza con i vertici di Aci Sport per presentare il programma stagionale, gli undici piloti Under 27 ed i rispettivi navigatori si sono ritrovati ora per i primi test ufficiali sulle Ford Fiesta Rally 4 di Motorsport Italia gommate Pirelli. Un primo approccio con la vettura per alcuni all’esordio tricolore, un ritorno di fiamma per altri al secondo anno di partecipazione. Insieme iniziano a prepararsi in vista della prima di Campionato nel Rallye Sanremo in programma il prossimo 10 e 11 aprile.

Saranno due giornate molto intense quelle orchestrate da Motorsport Italia, struttura tecnica unica a gestione del CIR Junior, con gli equipaggi divisi in due gruppi per alternarsi alla guida delle scattanti R2 sullo stesso percorso di prova. La prima giornata vede impegnati Giorgio Cogni (1995 Piacenza) navigato da Gabriele Zanni, Roberto Daprà (2001 Trento) con Fabio Andrian, Guglielmo De Nuzzo (1995 Casarano) con Andrea Colapietro, Francesco Lovati (2001 Trieste) con Giacomo Ciucci, Andrea Piccardo (1995 Savona) con Luca Migone e Mattia Vita (1996 Lucca) con Massimiliano Bosi alla destra. Al venerdì sarà la volta di Alessandro Casella (1994 Piraino – ME) affiancato da Rosario Siragusano, Riccardo Pederzani (1998 Varese) con Daniel Pozzi, Michel Porliod (1995 Aosta) con André Perrin, Davide Porta (2001 Torino) con Andrea Segir, Emanuele Rosso (1994 Torino) con Andrea Ferrari.

La seconda gara del CIR Sparco a Sanremo sarà quindi il primo confronto per gli 11 del CIR Junior. Il calendario della serie giovanile proseguirà quindi con altre cinque gare, con un paio di palcoscenici internazionali ad arricchire un percorso di assoluto livello. Due appuntamenti consecutivi su terra nel Rally Italia Sardegna come secondo round, al fianco dei protagonisti del Mondiale Rally, prima del San Marino Rally.

Poi due passaggi su asfalto in concomitanza con i “grandi” dell’Assoluto, nel Rally di Roma Capitale, valido anche per l’Europeo Rally, seguito dal Rally 1000 Miglia. L’ultima sfida sarà nuovamente sul fondo bianco nella Liburna Terra.