Debutto vincente per Sànchez all’Oman Rally con Al-Attiyah, terzo Bernacchini

Continua il magic moment di Nasser Al-Attiyah. Il forte pilota qatariota reduce dal successo alla Dakar, domina l’Oman Rally primo atto del Campionato Medio-Orientale Rally 2022. Una vittoria mai in discussione quella di Nasser, che ha preso il comando della gara fin dalla prima prova speciale del rally disputata nella tarda serata di giovedì e conclusa con un vantaggio “monstre” sugli avversari.

Al fianco di Nasser, in sostituzione di Mathieu Baumel, c’era la navigatrice iberica Alba Sànchez Gonzales (classe 1992). Un risultato di grande importanza quello ottenuto dalla co-equiper di Léon, visto che una donna non saliva sul podio di una gara del MERC dal lontano 2018, anno in cui la navigatrice ceca Veronica Havelkovà vinse il Rally Internazionale del Qatar dettando le note a Vojtech Stajf. “Sono molto felice per questa vittoria ottenuta assieme a Nasser – commenta la Sanchez – E’ stata un’esperienza molto bella e professionale. Spero di poter lavorare ancora con Nasser”.

Alle spalle dell’equipaggio qatariota-spagnolo, troviamo la Skoda Fabia R5 del cèco Petr Kacirek attardato di oltre quattordici minuti, terzo gradino del podio per Nasser Khalifa Al-Attiyah affiancato dal nostro Giovanni Bernacchini. Il prossimo appuntamento del MERC è previsto dal 10 al 12 febbraio in Qatar, dove andrà in scena il 47° Qatar International Rally. Dopo l’appuntamento qatariota il calendario proseguirà con gli appuntamenti in Kuwait, Giordania, Libano (su asfalto) e gran finale previsto a Cipro.