Roope e Mikko Hirvonen

Debutta Hirvonen Jr con papà a leggere le note

Roope Hirvonen, figlio del quattro volte vicecampione del mondo rally Mikko, è pronto a debuttare nei rally in Finlandia, con suo padre a leggergli le note. La particolarità è che Roope ha solo 16 anni e guiderà una Ford Focus al Rengas Turku Ralli, un rally nella foresta di Salo, a 120 chilometri della capitale Helsinki. Quattro prove speciali per un totale di 45 chilometri cronometrati. Hirvonen Jr. è già pilota habitué del rallycross e padre e figlio insieme hanno precedentemente gareggiato insieme in un rallysprint. Ma questa prima uscita nei rally segna un passo avanti che va oltre il semplice divertimento.

“È piuttosto eccitante – racconta Roope -. Non abbiamo avuto tempo neppure per fare un test, quindi penso che andremo a caso, senza allenamento e cercheremo di fare del nostro meglio. L’obiettivo principale è portare l’auto al traguardo e completare il rally senza errori. Mi piacerebbe farlo più spesso, ma prima vedremo come andrà questo e poi ci penserò. Ho sempre voluto provare i rally e sono appassionato di corse ormai da molti anni, quindi è tempo di provare qualcosa di nuovo”.

Mikko è meno rilassato del figlio, persino un po’ teso. Lui ora guida la safety note car nelle gare WRC su asfalto per il leader della serie Kalle Rovanperä, ma la pressione deriva dall’adempimento dei suoi doveri di copilota. “Sì, ho un po’ di paura – sorrisde -. Probabilmente mi perderò in qualcosa! Voglio dire, questa sarà la nostra sfida principale, temo di sbagliare”.

Roope Hirvonen
Roope Hirvonen

Fortunatamente per l’ex pilota Ford, Citroën e Subaru, non ci saranno notti insonni a preoccuparsi di decifrare le note e il ritmo. “Poiché Roope ha ancora meno di 18 anni e gareggia nella classe junior, non gli è permesso fare ricognizioni. In Finlandia devi fare un certo numero di rally prima di poter usare le note a ritmo. Questa è una buona notizia per me!” spiega sghignazzando Mikko. La Focus con cui gareggeranno è un nuovo arrivo nel team di Hirvonen.

“Sostanzialmente abbiamo ricevuto l’auto tre settimane fa da un altro giovane che l’ha usata nei rally – ha spiegato Mikko -. Stiamo gareggiando nella classe V1600. Secondo le regole della Federazione AKK, è l’unica classe in cui i giovani possono guidare. Puoi solo avere un roll-bar e modificare le sospensioni, per il resto è tutto di serie. Puoi avere solo un motore da 1,6 litri, quindi è una specie di trampolino di lancio”.

“Usciamo solo per divertirci. Ci piace molto fare insieme sport e sarà più simile a un weekend in famiglia e allo stesso tempo possiamo fare un rally. Roope non ha mai guidato questa macchina e non ha nemmeno guidato su prove come queste. Ma non dobbiamo dimostrare nulla. Per il momento, anche se vogliamo fare rally, non abbiamo in programma di essere i prossimi Rovanperä o Solberg. Andremo lì come padre e figlio per divertirci”.