Renault R5 Turbo 3E

De Meo vuole il WRC con la R5 3E da 380 CV e sfida la FIA (VIDEO)

Durante la conferenza stampa di presentazione dei nuovi modelli Renault al Salone di Parigi, Luca De Meo ha confermato di guardare ai rally come veicolo per promuovere la qualità delle proprie auto e ha annunciato che pensa al WRC con la R5 elettrica. E ha sfidato la FIA: ”Il sogno sarebbe quello di vedere un’auto del genere correre sul Turini nelle mani dell’erede di Ragnotti a battersi nel WRC, quindi la Fia dovrebbe rivedere i regolamenti per autorizzare i veicoli elettrici puri. Quindi, signori della FIA spetta a voi trovare la soluzione, noi l’abbiamo trovata”.

Renault vuole tornare nei rally, che stanno tanto a cuore a Luca De Meo. E vuole farlo con la R5 3E. Infatti, durante la presentazione dei nuovi modelli Renault al Salone dell’Automobile di Parigi, l’amministratore del gruppo francese, che rese Volkswagen una realtà imbattibile nei rally, ha annunciato che sta pensando al WRC.

Luca De Meo guarda al WRC con la Renault R5 3E (appunto, elettrica) esposta a Parigi, una concept da cui pensa di tirare fuori oltre 380 CV. De Meo era anche stato l’uomo che voleva riportare Abarth nel WRC, almeno fino a quando Sergio Marchionne non ci ha ripensato e lui si è dimesso. E pensare che era tutto pronto

“Per concludere vorrei svelare un piccolo segreto e un sogno. Ci siamo quasi, non credo manchi molto. Siamo quasi arrivati a trovare la soluzione tecnica per realizzare la vettura da rally, dobbiamo solo trovare lo spazio nei bilanci, dobbiamo solo trovare il budget – ha detto il CEO dal minuto 13’51” del video –. Se gli affari andranno meglio del previsto, forse potremmo permetterci di sviluppare questo progetto. Sarebbe perfetto farlo diventare il top di gamma in Renault”.

“Il sogno sarebbe quello di vedere un’auto del genere correre sul Turini nelle mani dell’erede di Ragnotti a battersi nel WRC, ma la Fia dovrebbe rivedere i regolamenti per autorizzare i veicoli elettrici. Quindi, signori della FIA spetta a voi trovare la soluzione, noi l’abbiamo trovata”.

Ricevi le nostre notizie su Google News, seguici: basta un clic

Google News