Stephane Peterhansel vince la sesta tappa della Dakar Rally

Day 6, Stephane Peterhansel vince su Carlos Sainz

A vincere la tappa numero 6 della Dakar Rally è Stephane Peterhansel, che è il più veloce sui 477 chilometri da Hail alla capitale Riyadh, tutti su sabbia, l’ultimo sforzo prima del riposo previsto l’11 gennaio 2020. Al giro di boa della gara, la sfida al vertice è ristretta all’attuale leader Carlos Sainz, Nasser Al-Attiyah e Stephane Peterhansel.

Il francese del team X-Raid parte forte, ma non riesce a staccare il compagno di squadra, Carlos Sainz, sull’altro buggy Mini, più di 1’33”. Lo spagnolo ha terminato secondo e resta in vetta con un vantaggio salito ora a 7’48” sulla Toyota di Al-Attiyah, oggi terzo. Nasser Al-Attiyah cede il passo nelle fasi conclusive.

Quarto chiude la giornata Yazeed Al Rajhi, che puntella il quarto posto nella generale. Il veloce saudita del team Overdrive continua a guadagnare terreno sull’argentino Orlando Terranova, nono e sempre il miglior pilota tra le Mini in formato 4×4. Vola anche Fernando Alonso, sesto alle spalle del francese Mathieu Serradori sul buggy Century.

Il due volte iridato di Formula 1 è sedicesimo assoluto e continua a pagare dazio per i problemi avuti nella seconda giornata di gara, che gli sono costati ben due ore di ritardo. Tenendo questo ritmo la top 10 finale può essere alla portata. Ricordiamoci, infatti, che siamo a metà gara e tutto potrebbe ancora accadere.

Il lituano Vanagas, decimo, è staccato di 40′. Appunto, minuti, non secondi. Alonso gliene ha “rubati” 24′, togliendosi la soddisfazione di precedere Bernhard Ten Brinke e Giniel De Villiers, settimo e ottavo con le altre Hilux ufficiali. Quella odierna è stata la giornata più vivace di questa Dakar per Nani Roma, dodicesimo con il suo Borgward. Si ritirano il magnate texano Bobby Patton, capottamento con contusioni per il navigatore Robbie Pierce, ed Edvinas Juskauskas, pickup a fuoco dopo 243 chilometri.