Una delle tante immagini dei fan del Peugeot Crew

Da Peugeot a Citroen Crew: l’importante è fare casino

Con loro non c’è bisogno di fare tanti giri di parole per presentarli. “Noi siamo quei casinisti che affumicano le persone alle premiazioni del campionato italiano. Siamo Peugeot Crew, spesso nominati da Filippo Gherardi di SportItalia. Siamo il club ufficiale di Peugeot Italia e Psa Italia, comprese Citroen e DS”.

Questo il biglietto da visita di Luca “Fefo” Soldaini, uno che con la passione dei rally al mattino si spennella prima di uscire di casa, come fosse acqua di colonia, e poi te la fa respirare tutto il giorno. Ma la notizia qual è? Perché parliamo di loro? “Adesso da Peugeot Crew passeremo a Citroen Crew”. Ma si scioglie il gruppo? Neppure a pensarci. “Alla fine resta tutto in famiglia”. Famiglia decisamente numerosa e allegramente rumorosa e fumogena.

“Nel 2015 il nostro primo rally da club è stato quello di Roma Capitale – racconta a RS Soldaini -. In pratica, siamo riusciti ad avere l’ufficialità qualche mese prima, di lì è iniziata l’avventura. A Peugeot mancava una tifoseria vera e propria, così è iniziata la nostra avventura. Nel direttivo siamo oltre a me, il presidente Andrea Di Mario e Giorgio Cupelli. Siamo i fondatori.

Poi ci sono Andrea Venuto, Marco Bocca, Alfonso Pezzella, Gioacchino Liga, Marco Fioretti, Danilo Di Tullio, Stefano Pacifici, Giovanni Maliziola e Diego Moretti. Grazie a tutti, da un sogno, seguito dalla creazione di un fans club, in brevissimo tempo ci ritroviamo protagonisti di una puntata di SportItalia Motori. Da lì sono nate amicizie con i fans club di Paolo e di Anna”.

Stai leggendo uno dei pochi contenuti premium disponibili sul nostro sito. Questo succede perché si tratta di uno degli articoli pubblicati sulla rivista in edicola e disponibile anche in digitale dal 5 di ogni mese per 12 mesi all’anno. Se lo hai apprezzato continua la tua lettura sul giornale, oppure scarica la nostra app o accedi da PC, registrati gratuitamente e abbonati. Il tuo sostegno ci aiuta a migliorare giorno dopo giorno il servizio che offriamo a te a tutti i nostri amici lettori.

Cosa sapere sull’abbonamento a RS e oltre

  • Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito
  • Le nostre app sono gratuite, ma dall’app non si può pagare
  • Dopo aver effettuato la registrazione (clicca qui) ci si potrà abbonare pagando da PC
  • Disponibile abbonamento singolo digitale o cartaceo
  • Oppure ci si può abbonare all’online e al carataceo con una super offerta

Opzioni di acquisto

  • Singola copia di RS – 2 euro
  • Abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) con accesso all’archivio storico – 25 euro
  • Abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) – 60 euro

Si può scegliere di leggere il giornale sul PC o sullo smartphone e sul tablet o se farsi leggere gli articoli dall’assistente digitale, ascoltandone i contenuti. Si può accedere all’archivio storico di RS e oltre gratuitamente per tutta la durata dell’abbonamento