Il ventiquattrenne Lucas Barròn, figlio di Jacques, ha la sindrome di Down

Alla Dakar 2019 anche un pilota con sindrome di Down

Padre e figlio insieme in gara alla Dakar 2019, la corsa automobilistica più difficile al mondo. Nulla di particolarmente straordinario se non fosse che il ventiquattrenne Lucas Barròn, figlio di Jacques, ha la sindrome di Down. A darne notizia è il quotidiano economico Il Sole 24 Ore. Un nuovo passo nell’abbattimento delle barriere proprio nel rally simbolo di forza e determinazione. Nelle edizioni precedenti hanno partecipato alla Maratona del deserto piloti portatori di handicap, che nonostante le loro menomazioni, hanno compiuto imprese straordinarie.

Questa volta tocca a Lucas, che farà da copilota al padre. “Se vuoi fare qualcosa di speciale, lavora duro e arriverai alla meta” dice il giovane. Lucas e il padre si sono preparati a lungo per questa sfida.”Lui è gli occhi della macchina, ha il compito di segnalare se ci sono altri veicoli in arrivo o ostacoli improvvisi. Questa non è una pista, bisogna davvero avere un bravo copilota per evitare gli incidenti” spiega Jacques. La Dakar, il rally più pericoloso e lungo del mondo, si terrà interamente in Perù, patria di Lucas, dal 6 al 17 gennaio 2019. Il tutto mentre in Italia non rinnovano la licenza H disabili a Francesco Cozzula, che fino a ieri ha sempre corso.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Facci sapere qual è la tua opinione?