Un'immagine della passata edizione

La Baja di Primavera approda sul fiume Piave e inaugura la stagione

Il Piave mormora, mettere in agenda: 1-3 marzo Italian Baja di Primavera, gara di apertura del Campionato Italiano Cross Country Rally 2019. Per la prima volta si corre in provincia di Treviso, tra i comuni di Vidor e Crocetta del Montello, ma l’organizzazione è a cura del Team Racing 4×4 con sede a Lentiai in provincia di Belluno.

In pratica si scende il fiume, se ne carezzano le rive e ci si ritrova in “cava Bordin”, nell’ampio greto sulla sponda destra. Qui andrà in scena la prima sfida stagionale tra fuoristrada suddivisi nelle categorie T1 (prototipi), T2 (derivati dalla serie), T3 (tubolari), TM (side by side), TH (scadute omologazioni), TX (ultra4), in grado di offrire emozioni e spettacolo a curiosi e appassionati, di esaltare i protagonisti negli abitacoli. Compresi i partecipanti alla gara di regolarità che si metterà in coda.

Nulla nasce per caso. Molti componenti del Team Racing 4×4 hanno fatto “gavetta” in Friuli come capi settore e commissari di percorso nella versione iridata dell’Italian Baja alla quale si sono aggiunte in tempi recenti Baja d’Autunno (2016) e Baja di Primavera (2017) per supportare il rilancio della serie tricolore.

Massimo l’impegno del Fuoristrada Club 4×4 Pordenone e della sua guida carismatica Mauro Tavella, con incarichi in Fia e AciSport. Così quando nei mesi scorsi proprio Tavella aveva comunicato l’intenzione di passare le due gare più giovani a nuovi “partner organizzativi”, si sono fatti avanti Francesco Bottega, Willy Gasperin e Germano Vian “per cogliere la Baja di Primavera come un’opportunità di crescita prima ancora che una sfida agonistica e imprenditoriale”.

“E adesso c’è una corsa prima della corsa, con pieno appoggio delle Amministrazioni di Vidor e Crocetta del Montello”, sottolinea il triumvirato del Team Racing 4×4. Uno dopo l’altro vengono superati gli ostacoli burocratici (anche grazie ai buoni uffici di presidente e vice presidente dell’Aci di Treviso, Michele Beni e Stefano Torcellan, ndr), la griglia di permessi e autorizzazioni per un tracciato ad anello di circa 30 km sul greto del Piave.

Verifiche sportive e tecniche dei concorrenti, cerimonie di partenza e arrivo si svolgeranno al centro polifunzionale della Pro Loco “La Vidorese” in comune di Vidor, mentre la gara sarà maggiormente polarizzata in comune di Crocetta del Montello. Previsti tre giri sabato 2 marzo, due in senso inverso domenica 3 marzo.

Gli ingredienti per divertirsi e divertire ci sono tutti: sassi e acqua, buche e salti, i micidiali “whoops” che fanno sobbalzare i mezzi e stressano gli equipaggi. Ora che il Primavera viene organizzato in Veneto non si tirano certo indietro Elvis Borsoi (campione italiano 2017) e il team Collodel 4×4 di San Pietro di Feletto, che hanno già annunciato un filotto di iscrizioni alla prova di casa.

Sicura la presenza del campione in carica Lorenzo Codecà con il Suzuki Grand Vitara ufficiale, ma la novità dell’appuntamento saprà agganciare l’interesse di tanti specialisti del cross country tricolore, sempre pronti a rimettersi in gioco. Insomma, le premesse per la disputa di un bellissimo Campionato Italiano ci sono tutte…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Facci sapere qual è la tua opinione?