Karl Schagerl nella foto di Matteo Caucig

Grandi sfide attese alla cronoscalata Cividale-Castelmonte

Con 167 concorrenti tra le auto moderne e 72 tra le storiche si apre la Cividale-Castelmonte numero 42, organizzata da oggi a domenica dalla Red White. La corsa è valida per il FIA CEZ (Campionato del Centro Europa), per il campionato austriaco, il campionato sloveno e per il Trofeo Alpe Adria 2019.

In ambito nazionale, fa parte del TIVM (Trofeo italiano Velocità Montagna) e del campionato Friuli Venezia Giulia. Tra gli iscritti, spiccano i vincitori delle ultime due edizioni Federico Liber (tra le moderne) e Rino Muradore (nelle storiche), il primo su Gloria C8P Evo con sui è laureato campione italiano tra i prototipi e le monoposto con motore motociclistico, il secondo su Ford Escort Rs1600.

Oggi le verifiche sportive e tecniche; domani le due manche di ricognizione; domenica 6 le due manche sia per le auto storiche che per la auto moderne. Si correrà sulla salita della strada provinciale di Castelmonte tra Carraria a Cividale e Castelmonte per 6,395 km.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Vuoi condividere con RS cosa pensi o vuoi fare segnalazioni?