,

CPR, Meeke domina il  Rali Terras d’Aboboreira

meeeke 2

Il britannico fa tre su tre nel CPR, sul podio anche Loubet e Rossel

Il terzo appuntamento del Campionato Portoghese Rally ha visto il successo di Kris Meeke. Il pilota britannico ha centrato il terzo successo stagionale e ha messo un importante mattone in chiave titolo. Tuttavia, la gara dell’ex pilota Citroen e Toyota nel WRC è cominciata in salita, a causa di un’uscita di strada durante la fase di qualificazione, che ha danneggiato la sua Hyundai i20 rally2 e lo ha costretto a partire come secondo nella prima giornata (seppur breve) di gara. A favore di Meeke hanno giocato le sue grandi capacità al volante, insieme ad altri due fattori: la pioggia, che non ha danneggiato chi partiva davanti al gruppo, e una tattica forse un po’ troppo prudente da parte dei suoi avversari in campionato e dei piloti giunti ad Amarante per allenarsi in vista del Portogallo iridato.

Indipendentemente da questi due fattori, la gara di Meeke e Stuart Loudon è stata semplicemente perfetta. La “crew” del Team Hyundai Portugal ha dominato la gara fin dai primi chilometri, concedendo agli avversari solo la prova spettacolo, Baiao, a causa di una foratura e l’ultimo crono del rally, poiché con i pneumatici già usurati, il rischio di foratura e la possibile perdita della vittoria erano troppo alti. “Adoro questo rally, le speciali disegnate nel territorio di Amarante sono bellissime e tra le prove speciali più belle al mondo”, ha dichiarato un raggiante Meeke al termine della gara. “Sono felicissimo per questa importantissima vittoria.”

Alle spalle del duo britannico, ha chiuso in seconda posizione l’equipaggio francese composto da Pierre-Louis Loubet e Loris Pascaud su Skoda Fabia RS rally2 preparata e gestita da Toksport. L’ex campione del mondo WRC2 ha preceduto il connazionale Yoann Rossel in coppia con Arnaud Dunand su Citroen C3 rally2. Per entrambi si è trattato di un ottimo allenamento in vista del round portoghese del WRC, dove dovranno vedersela con Kris Meeke. Nikolay Gryazin (Citroen C3 rally2), Josh McErlean (Skoda Fabia RS rally2) e Jan Solans (Toyota Yaris GR rally2), rispettivamente quarto, quinto e sesto nella generale.

Armindo Araujo ha conquistato la settima posizione e si è classificato come il migliore pilota locale, seguito all’ottavo posto dall’iberico vincitore del WRC Master 2023, Alex Villanueva, anche lui in gara con un esemplare della casa ceca. La nona posizione è stata conquistata da Pedro Almeida (Skoda Fabia rally2 evo), mentre la top-ten è stata completata da Lucas Simões (Ford Fiesta rally2). Ricardo Teodósio ha vissuto una gara da dimenticare, a causa di una spettacolare uscita di strada sulla penultima prova del rally, e lo stesso si può dire per Ruben Rodriguez, a causa di noie meccaniche alla sua vettura. Hugo Lopes e Magda Oliveira su Peugeot 208 rally4 hanno vinto nella categoria due ruote motrici e nello Junior, mentre Bruno Bulacia si è aggiudicato il successo nel TGR Iberian Cup, riservato alle Toyota Yaris.