Teemu Asunmaa ha vinto l'Arctic Rally

Corsi e ricorsi: sulle orme di Babbo Natale

Un pilota del WRC riceverà un regalo, una vittoria mondiale, da Babbo Natale con due mesi di ritardo. Ovviamente non sappiamo ancora chi sarà ma sappiamo quando accadrà, il prossimo 28 febbraio quando terminerà l’Arctic Rally Finland, la nuova gara inserita nel calendario iridato che svolge nei dintorni di Rovaniemi, la località oltre il Circolo polare artico che da sempre è considerata la città, appunto, di Babbo Natale.

Dopo la decisione di annullare l’edizione 2021 del Rally di Svezia causa pandemia, il promoter del WRC e la FIA si sono messi febbrilmente al lavoro per trovare una gara innevata che potesse prendere il posto di quella svedese nel calendario. Dal lavoro congiunto degli organizzatori dell’Arctic Lapland, classica prova del campionato finlandese che si è svolta a metà gennaio, e di quelli del Finland Rally mondiale che si corre in estate, è nato l’Arctic Rally Finland.

Una nuova gara che si disputerà sulle velocissime (a metà gennaio Juho Hanninen con la Yaris WRC Plus ha vinto alla media di oltre 125 chilometri orari) prove innevate oltre il Cricolo polare avendo Rovaniemi come punto centrale. Una gara che non si sa se avrà un futuro negli anni a venire e che nasce da una costola del glorioso Arctic Lapland che ha visto la luce nel 1966.

Rally duro e impegnativo

La gara finlandese negli anni si è guadagnata la reputazione di competizione davvero impegnativa, dove le condizioni possono cambiare rapidamente in un solo giorno. Da alcuni decenni è la prova d’apertura del campionato nazionale e per alcune edizioni ha fatto parte del Campionato Europeo, tradizionalmente come seconda prova stagionale dopo lo Janner austriaco.

Spesso al via si sono visti piloti non finlandesi venuti al Circolo Polare Artico per testare vetture e pneumatici in vista dell’appuntamento iridato in Svezia mentre la collocazione temporale, tra gennaio ed inizio febbraio quando le corse in circuito sono ferme, ha fatto si che si siano presentati al via anche alcuni piloti di Formula 1: si sono presentati, infatti, Keke Rosberg, Mika Häkkinen, Kimi Räikkönen e, in tempi più recenti, Heikki Kovalainen e Valtteri Bottas.

Stai leggendo uno dei pochi contenuti premium disponibili sul nostro sito. Questo succede perché si tratta di uno degli articoli pubblicati sulla rivista in edicola e disponibile anche in digitale dal 5 di ogni mese per 12 mesi all’anno. Se lo hai apprezzato continua la tua lettura sul giornale, oppure scarica la nostra app o accedi da PC, registrati gratuitamente e abbonati. Il tuo sostegno ci aiuta a migliorare giorno dopo giorno il servizio che offriamo a te a tutti i nostri amici lettori.

Cosa sapere sull’abbonamento a RS e oltre

  • Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito
  • Le nostre app sono gratuite, ma dall’app non si può pagare
  • Dopo aver effettuato la registrazione (clicca qui) ci si potrà abbonare pagando da PC
  • Disponibile abbonamento singolo digitale o cartaceo
  • Oppure ci si può abbonare all’online e al carataceo con una super offerta

Opzioni di acquisto

  • Singola copia di RS – 2 euro
  • Abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) con accesso all’archivio storico – 25 euro
  • Abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) – 60 euro

Si può scegliere di leggere il giornale sul PC o sullo smartphone e sul tablet o se farsi leggere gli articoli dall’assistente digitale, ascoltandone i contenuti. Si può accedere all’archivio storico di RS e oltre gratuitamente per tutta la durata dell’abbonamento