Marco Pollara e Daniele Mangiarotti su Skoda Fabia R5 al Rally Città di Modena - Foto Mario Leonelli_1

Coppa Italia U25, Pollara: ” Sono molto felice”

Marco Pollara e Daniele Mangiarotti, che nella finale di Coppa Italia al Rally città di Modena si aggiudicano l’Under 25. L’equipaggio di Aci Team Italia, fermo da un paio di mesi per un infortunio del siciliano Pollara, si è messo da subito in mostra nei passaggi dello shakedown, facendo segnare il secondo miglior tempo nella sessione dei test su vettura da gara.

Perfetta la Skoda Fabia Rally2 messa a disposizione del Team PA Racing. Solo una scelta errata di gomme sui primi passaggi della domenica mattina, ha rischiato di vanificare l’ottimo lavoro svolto dal duo supportato dalla Scuderia Movisport e da Luca Costantino, costringendoli a rischiare nelle prime tre prove della domenica e ad una grande rimonta nel secondo ed ultimo passaggio di prove.
Usciti dall’ultimo parco assistenza con le gomme giuste, Marco Pollara ha registrato subito il miglior scratch sulla prova speciale “Ospitaletto 2” di dodici chilometri.

“Vinciamo la Under 25 a Modena, dopo un rally molto complesso – ha dichiarato il pilota di Aci Team Italia Pollara-. Sono felice di tornare a casa con questo importante premio, anche se sono rammaricato per la nostra gara, perché sapevo che avevamo il passo giusto per ambire alla vittoria assoluta. Sia nello shakedown, che nella prima prova del sabato, avevamo dimostrato il nostro potenziale. La domenica mattina abbiamo provato con una scelta azzardata, che non ci ha pagato, ma col senno di poi, tutto sembra facile. Siamo usciti dall’ultimo parco assistenza, per l’ultimo giro di prove, con una sola intenzione, riscattare la nostra gara. Subito nella speciale numero cinque abbiamo registrato il miglior tempo, dimostrando il nostro valore. La vittoria dell’Under 25 segna in positivo il nostro ruolino. Al Rally del Sosio abbiamo conquistato il primo posto assoluto e adesso l’Under 25 nel Coppa Italia, per concludere la nostra stagione in crescendo. Ringrazio la Federazione ed il Presidente Daniele Settimo, per l’opportunità che mi ha dato, il mio navigatore sempre impeccabile, il Team, la Scuderia e tutti quelli che ci hanno supportato.”

“Conoscevo le insidie di questo rally – ha commentato il navigatore lombardo Mangiarotti- ma tra nebbia e scelta errata di gomme, non ci siamo fatti mancare nulla. Sapevamo che il nostro passo non era quello del primo giro di prove della domenica e con il secondo passaggio abbiamo messo in chiaro le nostre potenzialità, così siamo riusciti a recuperare ed a conquistare il titolo Under 25. È stato un anno molto complesso ed in campionato abbiamo pagato qualche errore di troppo, ma sul finale stiamo centrando alcuni degli obiettivi che ci eravamo prefissati ad inizio stagione. Vedremo cosa ci riserva il futuro.”