Verzegnis-Sella Chianzutan 50 anni di successi

CIVM, TIVM e altre cronoscalate a rischio annullamento

CIVM, TIVM e altre cronoscalate a rischio annullamento. Come è possibile? Semplice, le cronoscalate a porte chiuse non piacciono a molti organizzatori, ancor meno a quei pochi sponsor che sarebbero disponibili a sostenere gli sforzi organizzativi. Investire decine di migliaia di euro per rischiare di organizzare un costosissimo test “blindato” sembra non essere una via percorribile. Non per le salite del CIVM e del TIVM. Ancor meno per le corse di velocità in salita senza titolazione per una serie importante.

Insomma, il rischio è che le cronoscalate non ripartano e che il CIVM 2020, così come altre serie delle salite, vengano annullate. Nelle ultime settimane Aci Sport si è messa all’opera per stilare un protocollo sanitario Covid-19 per permettere agli organizzatori di pensare alla ripartenza delle gare in tutta sicurezza. Tra i tanti adempimenti necessari, uno su tutti spicca in modo particolare: le manifestazioni dovranno svolgersi “a porte chiuse”, in totale assenza di pubblico.

“Secondo noi – spiegano gli organizzatori della Verzegnis Sella Chianzutan – la Verzegnis non può essere la Verzegnis senza voi tifosi che ogni anno, numerosi ed entusiasti, vi date appuntamento lungo il tracciato per sostenere i vostri beniamini, incitandoli a superare i propri limiti e facendoli sempre sentire i benvenuti in Carnia”.

“Inoltre ci sembrerebbe un peccato privare sia il territorio che ci ospita, sempre così vicino alla nostra manifestazione, sia i piloti dell’affetto che voi pubblico avete sempre riservato loro pertanto, a malincuore, abbiamo deciso di non cercare una nuova data nel 2020 e salutarci con un arrivederci al 2021, confidando in tempi migliori di questo, nella speranza di poter tornare a vivere e condividere con passione una delle più amate gare in salita d’Italia e d’Europa”.

Civm, anche il Trofeo Valle Camonica passa la mano

L’Automobile Club Brescia ufficializza che il 50° Trofeo Vallecamonica, cronoscalata valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna che avrebbe dovuto disputarsi sulle rampe della leggendaria salita Malegno-Ossimo-Borno dal 17 al 19 luglio prossimi, si disputerà nel 2021.

La decisione è stata presa dopo aver studiato numerose alternative, ma la situazione nazionale venutasi a creare in questi mesi di emergenza sanitaria da Covid-19 ha cambiato completamente lo scenario sportivo.

Nonostante i grandi sforzi profusi dalla Federazione Sportiva Aci Sport, che fin da subito si è dimostrata sensibile alle esigenze degli organizzatori lasciando loro la possibilità di scelta, il gruppo organizzatore dell’Ente bresciano ha preferito rimandare al 2021 i grandi festeggiamenti per l’edizione numero 50 e per il ritorno nella massima serie tricolore.

Pur ancora in attesa di conoscere se e quando l’evento avrebbe potuto disputarsi, le limitazioni che l’attuale situazione impone avrebbero sicuramente limitato l’impatto mediatico e sportivo del Trofeo Vallecamonica, in un’edizione che data la sua storicità e la sua titolazione avrebbe dovuto essere memorabile, sia per i tanti appassionati che soprattutto per i comuni e il territorio della Vallecamonica che proseguono nel loro entusiastico sostegno all’evento.

“Non è stata una scelta facile – ha precisato il Presidente dell’Automobile Club Brescia Cav. Aldo Bonomi, – “ma siamo sicuri sia la decisione più corretta. Il grande pubblico ed i tantissimi appassionati bresciani meritano di festeggiare pienamente il cinquantenario della Malegno-Ossimo-Borno e noi vogliamo fare in modo che le condizioni ci permettano di realizzare un evento completo e senza limitazioni: per lo sport e per il territorio. Abbiamo comunicato ad ACI Sport la nostra intenzione, abbiamo già avuto la conferma che la titolazione di Campionato Italiano Velocità Montagna sarà mantenuta anche nel calendario 2021 e quindi riprenderemo da qui il nostro lavoro di organizzazione. Soprattutto ci siamo confrontati con i sindaci delle amministrazioni comunali e con la Comunità Montana di Valle Camonica, interessate dalla manifestazione incontrando il loro pieno consenso. Ora vogliamo vedere questa decisione come un’opportunità: avremo qualche mese in più per poter lavorare ad ogni aspetto, ad ogni dettaglio e fare del 50° Trofeo Vallecamonica un evento di grande richiamo”.

CIVM, la Coppa Paolino Teodori va al 2021

Dopo alcune settimane di attesa, necessarie per verificare l’evoluzione sanitaria della pandemia coronavirus, i consigli direttivi del Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno e dell’Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo hanno deciso in sintonia di annullare la cronoscalata Coppa Paolino Teodori, con validità europea e tricolore inserita in calendario per il 26/28 giugno e già rinviata a data da destinarsi.

“Malgrado il trend in positivo della crisi sanitaria – spiegano gli organizzatori – sono troppe le incertezze e non c’è intenzione di snaturare la manifestazione, a partire dalla necessità di chiudere al pubblico, contrarre il programma di gara o affrontare modifiche sulla lunghezza dell’attuale percorso. In mancanza di tempi certi sulla difficile programmazione legata ai necessari nulla-osta, la prevedibile contrazione di piloti partecipanti, la necessità di rispettare il protocollo sanitario con l’inevitabile maggior costo complessivo dell’evento che si scontra con le inevitabili difficoltà economiche del pool di sponsor, si è stabilito di concentrarsi direttamente sull’obiettivo della sessantesima edizione della Coppa Teodori che verrà inserita nel calendario 2021, mantenendo le titolazioni riconosciute per la stagione in corso”.

“Si tratta di una decisione sofferta dettata da una scelta responsabile che ci consente di garantire il futuro della gara – dichiarano all’unisono i presidenti Giovanni Cuccioloni e Elio Galanti – e di continuare a onorare l’amata città di Ascoli Piceno con l’apporto positivo della manifestazione assunta da anni ai massimi livelli di prestigio Italiano ed Europeo”. Ai piloti e agli appassionati l’appuntamento è per il mese di giugno 2021.

La cronoscalata La Castellana passa al 2021

La Cronoscalata La Castellana Orvieto da appuntamento al 2021. La gara umbra organizzata dall’Associazione Sportiva “La Castellana Orvieto” era in calendario 2020 dal 23 al 25 ottobre ed era stata scelta come prova unica di Campionato Italiano a Squadre, l’edizione prototipo del “Master Italiano”, oltre ad avere doppia validità per i trofeo Italiano Velocità Montagna Nord e sud.

“La difficile decisione è stata presa dal comitato organizzatore, che oltre alle oggettive difficoltà legate alle conseguenze dell’emergenza sanitaria, ha tenuto conto delle criticità da parte dei maggiori partner ed enti pubblici in un momento generale certamente complicato”, spiegano gli organizzatori.

“Gli organizzatori hanno informato costantemente la Federazione sulle evoluzioni e sulle decisioni, trovando sempre sensibilità e comprensione delle varie esigenze, con particolare attenzione da parte di ACI Sport a favorire lo svolgimento degli eventi in piena sicurezza”.