Emanuele Schillace, Slalom Agro Ericino

CIS: Emanuele Schillace vince lo Slalom Agro Ericino

Il messinese Emanuele Schillace, su Radical Sr4- 1600 motorizzata Suzuki, gareggiando in gruppo E2SC si è imposto alla 19esima edizione dello Slalom Agro Ericino, terza tappa del Campionato Italiano Slalom. Il risultato è ancora sub-judice per la decisione dei commisari che hanno sottoposto a verifiche d’ufficio alcune vetture tra cui quella dello stesso vincitore.

Ma quanta fatica per Schillace che ha dato fondo a tutte le sue energie fisiche e mentali per recuperare la gara grazie ad una terza manche spettacolare chiusa in rimonta (169.99). Schillace consolida quindi la prima posizione nella classifica assoluta provvisoria, distanziando ulteriormente il campano Salvatore Venanzio, anche lui su Radical SR4-1600 Suzuki.

Venanzio con un ottimo 171.76, ottenuto nella seconda manche pregustava la vittoria finale ma nella terza manche subiva la rimonta di Schillace e quella del n sorprendente mazarese Girolamo Ingardia, primo della E2SS, che con un ottimo 170.39 ottenuto nella terza manche con la sua agile Ghipard 1150 si piazava al secondo posto. Fuori dal podio il molisano Fabio Emanuele (174.94) su Osella Pa9/90 Honda, quindi il campano Luigi Vinaccia su Osella Pa9/90 Alfa Romeo (175.11) mentre al sesto posto (175.24) Giuseppe Giametta (Gloria B4 Suzuki 1150), settimo (177.27) Salvatore Arresta su Gloria B5 Evo Suzuki (ambedue mazaresi).

Ottavo e primo degli Under 23 il pacecoto Michele Poma su Radical Sr 4 Suzuki (178.45), nono il laziale Gianluca Miccio (184.53) su Radical Sr4 Suzuki e decimo (188.37) il saccense Antonino Di Matteo su Gloria C8 Suzuki. I vincitori di gruppo sono stati Michele Russo su Peugeot 106 R (210.24) nel gruppo A, Giovanni Greco su Fiat 500 (218,07), nelle bicilindriche, Crispino Farace su Fiat Uno 70 (203.84) nel gruppo E1 Italia, Antonio De Giorgio su Fiat 126 Suzuki (198.26) nel gruppo E2 Silhouette, Alessandro Tortora su Renault Clio Rs (212.64) nel gruppo N, Emanuele Campo sui Fiat 126 (210.69) nei prototipi slalom, Andrea Alogna su Peugeot 106 R (223.58) nel Racing Star, Antonio Ardizzone su Citroen Saxo (226.19) nel Racing Start Plus e Agostino Fallara su Fiat 127 sport (198.27) nello speciale slalom. Infine, nel gruppo attività di base ha vinto il mazarese Vincenzo Giametta su A112, tra le storiche dominio del custonacense Alberto Santoro su Alfa Romeo Gt Am.

RS e oltre si prende cura del tuo sport: corri in edicola

Copertina RS e oltre giugno 2021