CIRT, Rally San Marino Costenaro leader, Consani si avvicina

CIRT, Rally San Marino: Costenaro leader, Consani si avvicina

Stephane Consani e Thibault De La Haye rispondono colpo su colpo a Giacomo Costenaro e Justin Bardini durante il secondo giro di prove speciali del San Marino Rally. Tre prove erano andate al vicentino durante la prima frazione, due delle quali vinte al secondo passaggio dal francese, entrambi armati di Skoda Fabia R5. Stesso tempo per i due rivali invece sulla PS6 “Lunano-Piandimeleto” in 3’37.1. Costenaro rimane in testa per 5″4 su Consani.

Ora si prospetta una sfida avvincente, tutta da seguire fino all’ultima prova speciale. Quando mancano 4 tratti cronometrati al termine è sempre Costenaro a comandare la classifica assoluta in 43’04.8, forte di un vantaggio di 5.4’’ su Consani. Perde quota in questa fase intermedia il sanmarinese Daniele Ceccoli, affiancato da Piercarlo Capolongo su altra Fabia R5. Ora il driver di casa è terzo con un ritardo di 15.9’’ dalla vetta.

Continua a rimanere Paolo Andreucci (Peugeot 208 T16 R5) ora quarto e distante circa mezzo minuto dal leader. Il garfagnino ha accusato qualche difficoltà di troppo al rientro in corsa sulla PS4 “Macerata Feltria” dove ha patito 15.5’’ da Consani. Alle sue spalle Nicolò Marchioro (Skoda Fabia R5) non sembra aver trovato la giusta soluzione d’assetto e prosegue la sua corsa stabile in quinta posizione.

Costretto invece al ritiro e a lasciare la settima posizione dell’assoluta Tullio Versace con Cristina Caldart per una banale toccata, dopo aver perso il posteriore su una parte mista terra-asfalto della “Macerata Feltria”. Durante l’urto ha aperto la ruota posteriore della sua Skoda Fabia R5, quindi ha abbandonato in anticipo la gara.