CIRAS: dominio di Lombardo-Consiglio al Rally Vallate Aretine

L’equipaggio siciliano della Scuderia Ro Racing con la Porsche Carrera RS di 2°Raggruppamento ha preso il comando della gara organizzata dalla Scuderia Etruria Sport sulle prime due prove del venerdì pomeriggio e, poi ha mantenuto la testa della classifica fino al traguardo sabato sera in Piazza della Libertà ad Arezzo, realizzando gli scratch in sei prove speciali delle otto in programma. Al Vallate Aretine, record sulla prova di Rassinata di 9’58.9 e il tempo complessivo sugli asfalti aretini di 1:12’47.8, sono un risultato importante per Lombardo che ha così lanciato le basi per una stagione tricolore 2022 da protagonista assoluto.

Seconda posizione per Davide Negri e Roberto Coppa, con la Subaru Legacy Gruppo A della Balletti Motorsport, guadagnandosi il successo nel 4° Raggruppamento. Un ottimo bilancio tricolore per l’equipaggio biellese che nonostante il protrarsi dei problemi all’impianto frenante, ha condotto una buona corsa e, realizzato il miglior crono in entrambi i passaggi sulla Portole, segnando anche il record sul secondo passaggio, alla fine a +37’’7 dal primo. Grande sorpresa del rally aretino la corsa di Sergio Galletti e Mirco Gabrielli con la Porsche Carrera RS. Il bolognese alla sua terza gara nei rally con un buon ritmo ha concluso in quarta piazza il “Vallate” nonostante abbia avuto un problema alla frizione nella fase finale.

Quinto posto assoluto e il successo nel 3° raggruppamento per Tiziano Nerobutto e Giulia Zanchetta con la Opel Ascona 400 del Team Bassano. Alle spalle del trentino si piazzano poi il lombardo Ermanno Sordi con Maurizio Barone alle note su altra 911 SCRS, secondo del 4°Raggruppamento in una gara per lui bella ma difficile, seguito da Beniamino Lo Presti affiancato da Claudio Biglieri su Porsche 911, protagonista sempre del “terzo” ma attardato da un problema al cambio nella fase di gara. Completano la top ten il lucchese Mauro Lenci con Angilletta sulla Peugeot 205, terzi tra gli sfidanti del 4°Raggruppamento, il trentino Lorenzo Delladio con Claudia Musti alle note che è riuscito a portare fino al traguardo la sua Carrera RS e il cuneense Sergio Mano con Peugeot 309 GTI del 4°Raggruppamento.

Per quanto riguarda il 1°Raggruppamento, duello avvincente che si è concluso a favore di Antonio Parisi e Giuseppe D’Angelo, che si intascano il primo successo tricolore davanti al modenese Giuliano Palmieri navigato da Lucia Zambiasi, rallentato da un problema alla fanaliera proprio sull’ultima prova sempre su una Porsche 911 S.

Tra i ritiri al Vallate da segnalare in particolare, quello di uno dei principali interpreti Matteo Musti e Nicolò Gonella, Porsche 911 RS del 2°Raggruppamento, rimasto nelle posizioni di vertice fino alla PS4, quando sono usciti di strada. Out anche dell’esperto lucchese Riccardo De Bellis insieme a Filippo Alicervi della sua Porsche Carrera RS per la rottura del radiatore a seguito di una toccata a metà gara.

Si conclude anche il primo appuntamento del Trofeo A112 Abarth Yokohama dove la vittoria va a Ivo Droandi con Carlo Fornasiero di soli quattro decimi su Marcogino Dall’Avo insieme a Manuel Piras protagonisti assoluti del trofeo sulle strade di casa. Terzo tra le A112 Francesco Mearini e Massimo Acciai.

Prossimo round valido per il CIRAS sarà il 5°Costa Smeralda Storico per il weekend dell’8-10 aprile.

CLASSIFICA ASSOLUTA FINALE: 1. Lombardo-Consiglio (Porsche Carrera RS) in 1:12’47.8; 2. Negri-Coppa (Subaru Legacy) a 37.7; 3. Salvini-Tagliaferri (Porsche Carrera RS) a 1’35.8; 4. Galletti-Gabrielli (Porsche Carrera RS) a 4’56.8; 5. Nerobutto-Zanchetta (Opel Ascona 400) a 6’17.8; 6. Sordi-Barone (Porsche 911 SCRS) a 6’37.3; 7. Lo Presti-Biglieri (Porsche 911 SC) a 6’38.6; 8. Lenci-Angilletta (Peugeot 205) a 7’54.5; 9. Delladio-Musti (Porsche Carrera RS) a 7’54.6; 10. Mano-Verzino (Peugeot 309 Gti) a 8’27.0.