CIR, Rally del Ciocco: Neuville allunga dopo la PS7

Prosegue la grande gara di Thierry Neuville e della Hyundai I20 R5 (nella foto di Stefano Romeo) al Rally del Ciocco e Valle del Serchio. Il belga sul secondo passaggio delle prove di Massa- Sassorosso, Careggine e Molazzana ha dimostrato tutta la sua indubbia classe, aggiudicandosi due PS e rintuzzando gli attacchi di un Stefano Albertini in grande spolvero.

Il bresciano, al volante della Skoda Fabia Rally2 Evo del team Munaretto, si è reso fin qui protagonista di una gara di altissimo livello lottando gomito a gomito contro un pilota di caratura mondiale. Al momento il pilota della Skoda si trova a 7”2 e quindi ancora matematicamente in gioco per portare a casa un risultato di assoluto prestigioso. Sul terzo gradino del podio troviamo un’altra Skoda Fabia, quella di Fabio Andolfi e Stefano Savoia. Il ligure, dopo diversi anni spesi nel Mondiale Rally, al rientro nel Campionato Italiano sta mettendo a frutto l’esperienza acquisita a livello internazionale, facendo segnare tempi di assoluto rilievo. Il suo distacco dalla vetta è di 17”7.

Dietro di lui, in quarta posizione, si trova la Citroën C3 Rally 2 di Damiano De Tommaso e Massimo Bizzocchi. Anche il varesino è stato fin qui autore di un’ottima gara facendo segnare dei tempi interessanti, come il terzo tempo sulla PS7. Ricordiamo che è in piena lotta per un posto sul podio visto che il suo distacco da Fabio Andolfi è di appena nove decimi.

Quinta posizione per il tre volte campione italiano Giandomenico Basso, navigato da Lorenzo Granai, sulla Skoda Fabia Rally2 Evo della Delta Rally. Per lui una gara che si sta rivelando tutt’altro che semplice visto che non sta riuscendo a trovare il giusto feeling con la vettura boema. Il suo distacco dal leader Neuville è di 29”2.

Sesta e settima posizione per la Volkswagen Polo di Rudy Michelini e per la Skoda Fabia del giovane Tommaso Ciuffi. Splendida ottava posizione per il pistoiese Thomas Paperini, al debutto nel CIR con la Skoda Fabia Rally2 Evo. Chiudono i primi dieci Alessio Profeta, Skoda Fabia Rally2 Evo, e Marco Signor su Volkswagen Polo R5.

Da segnalare il ritiro di Craig Breen e Paul Nagle sulla PS6 di Careggine 2 a causa di un rovinoso capottone. Un vero peccato per l’equipaggio irlandese, vincitore di due prove speciali nel corso della mattina. Sempre sulla stessa prova la sorte ha giocato un brutto scherzo anche a Marco Pollara e Daniele Mangiarotti, ritiratisi in seguito ad un’uscita di strada.

Nel CIR 2WD continua al comando Andrea Nucita, affiancato dal fratello Giuseppe, sulla Peugeot 208 Rally4. Il siciliano può iniziare a gestire il vantaggio accumulato suoi inseguitori, ovvero Guglielmini e Lucchesi. Nel femminile troviamo in cima alla classifica Rachele Somaschini, navigata da Giulia Zanchetta, sulla Citroën C3 Rally2. Dietro di loro troviamo Patrizia Perosino e Veronica Verzoletto su Skoda Fabia R5.