Marco Pollara impegnato in Sardegna

CIR Junior: Pollara a caccia di punti preziosi nella Capitale

Con il Rally di Roma Capitale ritorna anche la serie tricolore riservata ai giovanissimi di casa Aci Team Italia. Il Campionato Italiano Junior riappare sul fondo catramato dopo aver messo a dura prova tutti i partecipanti sui terribili sterrati della Sardegna.

Dopo l’appuntamento Mondiale, spulciando l’elenco iscritti della gara capitolina, salta immediatamente all’occhio l’assenza di Giorgio Bernardi e Luca Bottarelli, due dei sette pretendenti allo scudetto Junior. Un assenza più che giustificata vista la matematica impossibilità per entrambi di puntare al tricolore.

Sorte totalmente diversa invece per l’alfiere della CST Sport, Marco Pollara. Il giovane siciliano classe 96, dopo aver trionfato su tre dei primi quattro appuntamenti della serie, domina la classifica con 17,50 punti di vantaggio su Giuseppe Testa e 17,75 su Mattia Vita.

Sugli asfalti romani, il palermitano ha sempre ben figurato, conquistando la vittoria fra le vetture a due ruote motrici nel 2016 e 2017, e il terzo posto fra gli iscritti al Cir durante la scorsa stagione, quando era bordo della 208 T16 di Peugeot Italia. Una vittoria del siciliano, ed un ritiro degli avversari, permetterebbe al già Campione della serie cadetta nel 2017, di bissare il successo con due gare di anticipo.

“Finalmente ritorniamo sull’asfalto e farlo a Roma ha un sapore del tutto speciale. La gara è molto bella, soprattutto grazie alla splendida organizzazione che cura tutti i dettagli – afferma Pollara -. Le prove speciali sono difficili, molto veloci e tecniche, ma dove già nelle precedenti edizioni sono riuscito ad adattarmi abbastanza bene. Il nostro obiettivo è sicuramente quello di conquistare il miglior risultato possibile per incrementare il vantaggio in campionato.

La competizione partirà mercoledì mattina con le verifiche sportive, seguite dalle ricognizioni ufficiali. Giovedì nel pomeriggio in programma le verifiche tecniche e briefing di tutti i concorrenti. I motori si accenderanno venerdì 19 con le Free Practice e la Qualyfing Stage per i prioritari Fia ed iscritti all’ERC a Fumone, dove a seguire scenderanno in campo anche i piloti non prioritari per lo shakedown.

Alle 19:00 tutti i concorrenti si ritroveranno a Castel Sant’Angelo per la cerimonia di partenza, e la magnifica parata fra le strade di Roma. Sabato 20 luglio inizierà la gara con sei prove speciali in programma, alle quali seguiranno le dieci di domenica 21 per un totale di 189,40 chilometri cronometrati.