,

CIR: arriva anche Nicola Sartor

2023 schio sartor 6

Doo il terzo posto a Sanremo lo scorso anno, il bellunese sarà al via di tutta la serie tricolore con una Fabia Rally2

Nicola Sartor ha scelto il suo programma 2024: correrà nel Campionato Italiano Assoluto Rally con i colori di EASI. Il pilota bellunese sarà al via della serie tricolore su una Skoda Fabia Rally2 evo curata da Delta Rally con pneumatici Pirelli. A dettagli le note il navigatore Lorenzo Mattucci.

Sartor, 28 anni, ha iniziato la sua carriera dieci anni fa e già nel 2014 vinse la gara dell’ACI Rally Italia Talent nell’ambito del Motor Show bolognese su una Peugeot 208 R2. L’anno successivo vinse la classe R2B al Rallye San Martino di Castrozza e Primiero assieme a Pietro Elia Ometto mentre dal 2016 al 2018 ha scelto di correre in Germania nell’ambito dell’ADAC Opel Rallye Cup. Nel 2020 vinse la classe R2B e l’Under 25 al Rally Città di Scorzè, mentre nel 2022 salì sul podio al Rally Internazionale del Casentino dopo averlo già fatto qualche anno prima a Scorzè. L’anno scorso Nicola Sartor ha vinto le sue prime due gare in carriera, il Rally Bellunese ad aprile e il Rally di Castiglione Torinese a luglio mentre a Sanremo ha conquistato, terzo assoluto, per la prima volta un podio del Campionato Italiano Assoluto Rally.

Nicola Sartor: “Ringrazio Carlo Colferai e Delta Rally per essersi fatti in quattro con l’obiettivo di permettermi di competere nel Campionato Italiano Assoluto Rally: grazie anche a tutti i miei partner e a Pirelli. Correrò con Lorenzo Mattucci, che pur avendo solo dieci gare in carriera è davvero molto bravo: l’anno scorso abbiamo corso due gare insieme, vincendo il Rally di Castiglione Torinese e chiudendo terzi il Rallye Sanremo. Il nostro obiettivo è quello di crescere prova dopo prova: sappiamo che sarà difficile, ma cercheremo di ridurre il gap dagli avversari il più velocemente possibile. Vogliamo ben figurare nel Campionato Promozione. Tutte le gare, tranne Sanremo, saranno nuove per noi e questa sarà sicuramente una difficoltà in più”.

Carlo Colferai, presidente di EASI: “Abbiamo lavorato a lungo per permettere a Nicola di correre in una serie importante quest’anno: puntavamo al più importante campionato a livello nazionale e grazie agli sforzi miei, di Delta Rally e di Pirelli abbiamo chiuso il cerchio per questo Campionato Italiano Assoluto Rally. Il 2024 per Nicola sarà un anno di apprendimento: non correrà gare extra”.