Chris Ingram vuole il WRC3

Chris Ingram ha bisogno di 500.000 euro per il WRC3

Chris Ingram, campione europeo rally nel 2020 con Ross Whittock, è pronto ora per correre nel Mondiale, ma gli manca una parte del budget. L’inglese ha un obiettivo ambizioso: diventare il campione del mondo. Chris riuscì a completare la stagione europea grazie a una campagna di crowdfunding istituita dalla madre. Questo avvenne dopo che uno dei principali sponsor lo aveva lasciato in balia delle onde a metà stagione. Con questa raccolta fondi, Ingram è stato il primo pilota britannico a vincere il titolo europeo dopo ben 52 anni.

Il giovane britannico ha dichiarato: “Abbiamo un accordo con un top team per guidare una Skoda Fabia nel WRC3, ma dobbiamo solo assicurarci i finanziamenti giusti per poter correre e lottare per il titolo”.

Sul tavolo c’è attualmente un accordo con un top team del WRC3 per il 2021, ma Chris ha bisogno di trovare 500.000 euro di finanziamento. Tuttavia, Chris e il suo team non pensano che il crowdfunding sia la risposta giusta per questo progetto.

Dietro le quinte, il team di Chris ha escogitato un’idea innovativa. L’intento, che è supportato da un piano aziendale dettagliato, è acquistare azioni di una società che possiede tutti i diritti di immagine di Chris. Questa deve detenere anche il marchio Rally Warrior. La raccolta fondi è guidata dall’ex avvocato di F1 Adam Shore, con il supporto dello studio legale londinese Fladgate LLP. Ulteriori informazioni su questa opportunità sono disponibili tramite il sito web.

Chris ha continuato: “Questo è un ottimo modo per portare nuovi investitori in questo sport. È innovativo e potrebbero godere di un ritorno sull’investimento grazie ai miei successi. Per avere successo, bisognerebbe creare una Driver Academy per fornire opportunità di percorso per i piloti di rally emergenti. Inoltre bisognerebbe portare un pubblico più giovane in questo sport attraverso attività esterne come pubblicità, partnership in co-branding con marchi di sport motoristici, e-sport, videogiochi, modellismo e reality TV”.

L’investimento totale necessario per il 2021 nel WRC3 e poi nel WRC2 nel 2022 e nel 2023 è superiore a 1,5 milioni di sterline. Questo importo di finanziamento darebbe a Chris un livello di parità con i piloti stranieri. Questi ultimi hanno investimenti di svariati milioni di euro e corrono con squadre di alto livello.

Il 2021 è il primo di un piano di sei anni, con l’obiettivo di diventare campione del mondo di rally nel sesto anno. Il percorso è lungo e faticoso, ma Chris ha gli occhi puntati sul premio finale proprio come nel 2019.

L’importo minimo di investimento richiesto è di £ 10.000 per investitore. È importante che i potenziali investitori tengano presente che questa opportunità è aperta solo a coloro che si qualificano come “individui con un patrimonio netto elevato” o “investitori sofisticati”.

I criteri per questi sono spiegati nella sezioni “investimenti” sul sito indicato precedentemente. Si noti inoltre che gli investitori non saranno in grado di accedere alle informazioni sull’investimento o sull’investimento stesso se non soddisfano queste soglie.

Per coloro che non possono permettersi un tale investimento di 10.000 sterline, ci saranno altri modi per supportare Chris attraverso la vendita di merchandise. Attualmente è in fase di costituzione un fan club e altre attività saranno annunciate presto.