Torna la cronoscalata Caprino-Spiazzi Storica

La Caprino-Spiazzi torna cronoscalata, ma per le storiche

Gli appassionati veronesi e non solo si preparino ad un weekend indimenticabile, dove la passione per i motori sarà nuovamente protagonista sulle rampe della celeberrima Caprino-Spiazzi. Da venerdì 22 a domenica 24 marzo, l’evento che ha segnato una pagina di storia del motorsport made in Verona tornerà ad essere una cronoscalata di velocità, seppur riservata alle vetture storiche. La Cronoscalata Storica Caprino-Spiazzi si combinerà con l’oramai apprezzata Rievocazione Storica, giunta alla quarta edizione.

“È una grande emozione tornare a Caprino per un evento di velocità” ha commentato il Presidente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso. “Ho partecipato a tante edizioni e l’affetto che il pubblico veronese, e non solo, tributa a questo evento continua ad essere presente, non si affievolisce con il tempo, anzi, si tramanda di generazione in generazione tanto da acquisire un qualcosa di leggendario. Da parte di tutto l’Automobile Club Verona un grazie a chi ha reso possibile questo ritorno, siamo già al lavoro senza sosta per permettere un evento di successo”.

Due quindi gli eventi del weekend. Da una parte la Cronoscalata Storica Caprino-Spiazzi di velocità aperta, secondo le normative ACI Sport in corso di validità, alle vetture da corsa indicate nel Regolamento di Settore. Un numero massimo di 50 vetture moderne al seguito delle storiche sarà ammesso nella competizione di velocità. Infine, la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi non competitiva a cui potranno partecipare tutte le vetture, di ogni tipologia e modello, costruite fino al 1992. La logistica, ancora in fase di definizione, dovrebbe prevedere verifiche al venerdì, prove al sabato e manche di gara alla domenica. La rievocazione storica dovrebbe svolgersi invece solo alla domenica con verifiche al mattino e doppia salita al pomeriggio.

“L’amministrazione comunale di Caprino Veronese in primis, con il Sindaco Paola Arduini” ha aggiunto il direttore dell’Automobile Club Verona Riccardo Cuomo, “ha voluto fortemente che la Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi continuasse a disputarsi e da parte nostra c’è stato quest’anno uno sforzo importante per tornare alla gara vera” ha aggiunto il direttore dell’Ac Riccardo Cuomo. “Credo che questa novità importante sia un tributo anche per tutti i caprinesi e per il pubblico che ogni anno non manca sul percorso per gustarsi lo spettacolo. Ci vediamo il 23 e 24 marzo”.

Campionato Italiano Velocità Autostoriche

Novità del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche

Il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche ha definito le sue dieci gare che comporranno il calendario 2019. La Giunta Sportiva dell’Automobile Club D’Italia ha assegnato le validità alle competizioni ed in attesa dell’assegnazione definitiva delle date di svolgimento, si conoscono già le gare tricolori. Due le novità: rientra nel Civsa la trentunesima Bologna Raticosa, la classica emiliana organizzata dalla Scuderia Bologna Squadra Corse, e arriva sessantunesima Monte Erice, la gara siciliana dell’Automobile Club Trapani che aggiunge la validità tricolore autostoriche a quella di Civm.

Conferme per la ventitreesima Lago Montefiascone, la classica laziale a cura dell’Automobile Club Viterbo, l’aretina trentatreesima Camucia-Cortona del Circolo Paolo Piantini, unitamente alla prova di Civm nelle Marche con l’organizzazione dell’Automobile Club Macerata si svolgerà il dodicesimo Trofeo Storico Lodovico Sacrfiotti. Alle porte di Firenze nel Mugello, ci sarà la Scarperia-Giogo organizzata dalla Scuderia Clemente Biondetti, mentre si tornerà in provincia di Arezzo in alta Valtiberina per la decima Cronoscalata Storica dello Spino curata dalla Pro Spino Racing.

Sulle Alpi piemontesi per la Cesana-Sestriere con l’organizzazione dell’Ac Torino, mentre in Toscana si tornerà ma sulla montagna pistoiese per la trentaduesima LimAbetone Trofeo Fabio Danti e Coppa Mauro Nesti, organizzata da Abeti Racing, poi alle porte di Siena sarà la quarantesima Coppa del Chianti Classico, la gara organizzata dalla Chianti Cup Racing, che abitualmente chiude il Campionato.