Volkswagen Golf GTI II Gruppo A campione del mondo 1986

VW show: si ritrovano sul ghiaccio ID R, Golf Mk2 e Polo GTI-R5

Tre generazioni della famiglia Volkswagen a raduno. La Casa di Wolfsburg porterà passato, presente e futuro del motorsport a Zell am See, per il ritorno della celebre Ice Race. In mostra alla portata di tutti dal 19 al 20 gennaio 2019 nella cittadina a sud di Salisburgo, in Austria, ci sarà la ID R, la vettura che quest’anno ha stabilito il record per un’auo elettrica nella cronoscalata di Pikes Peak negli USA. Volkswagen offrirà anche un assaggio di quello che sarà il futuro sportivo della ID R.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I fan potranno stupirsi anche con altre due vetture pioneristiche del motorsport targate Volkswagen in azione sul circuito ghiacciato: ci saranno infatti anche la Golf Mk2 GTI con la livrea Triumph Adler, campione del mondo di Rally nel 1986, e la Golf Mk2 Pikes Peak del 1987, alimentata con un motore identico. Non mancherà neanche la nuova Polo GTI-R5, la nuova auto da rally dedicata ai clienti raccoglierà anch’essa la sfida sul ghiaccio. La line-up dei piloti, poi, non sarà da meno: ci saranno il detentore del record di Pikes Peak Romain Dumas e l’asso del rally tedesco Joachim “Jochi” Kleint, che guidò le Volkswagen nelle cronoscalate dal 1985 al 1987.

Nel cirx in arrivo la nuova categoria smart EQ fortwo e-cup

Campionato Italiano Rallycross: arriva la smart EQ fortwo e-cup

Alto tasso spettacolare e soluzioni tecnologiche avanzate: questi sono i tratti distintivi della nuova categoria che nel 2019 si aggiungerà a Supercar, Super1600 e Kartcross nel Campionato Italiano Rallycross: la smart EQ fortwo e-cup, alimentata a energia alternativa.
Si tratterà di una categoria monomarca, a zero emissioni, che vedrà come protagonista la regina delle citycar firmata Mercedes.

La visione rivolta al futuro è principio basilare di un campionato che vuole rivolgersi a un’ampia platea di piloti, in particolare quelli più giovani, e valorizzare il piacere della guida elettrica a partire dai 16 anni di età: le vetture, opportunamente preparate secondo gli standard omologativi Aci Sport e Fia, garantiscono nel contempo i più elevati livelli di sicurezza, la massima sostenibilità ambientale e grande divertimento per i partecipanti.

Tra l’altro, durante i test effettuati proprio a Maggiora in questi mesi, le smart EQ fortwo e-cup si sono rivelate, oltre che molto divertenti, anche estremamente resistenti. Nel paddock, durante tutte le tappe del Campionato, sarà allestita un’area dedicata a smart EQ fortwo e-cup in cui i piloti partecipanti alla categoria potranno trovare un punto di ritrovo e assistenza. Tutti i piloti, ovviamente, avranno a disposizione macchine identiche tra di loro, e sarà proprio la loro abilità a fare la differenza, a tutto vantaggio della spettacolarità delle gare.

Le piccole di casa Mercedes saranno gommate Pirelli, pneumatici con i quali sono stati svolti molti test per trovare la miglior soluzione adatta ad un fondo stradale misto, formato per il 60% da asfalto e 40 % in terra. “Siamo molto soddisfatti di questa novità – afferma Riccardo Fasola, presidente di Sport Club Maggiora, che coordina il Tricolore RX – che conferma come il grande lavoro svolto in tutti questi anni stia dando i suoi frutti; grazie all’ingresso di questa nuova categoria il Campionato si arricchirà di nuovi piloti e sicuramente darà una grossa spinta all’intero movimento; ringraziamo Massimo Arduini, patron di LPD Italia, promoter di smart EQ fortwo e-cup, per aver creduto nel nostro progetto”.

A gennaio ricomincia il Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio

A gennaio si parte con The Ice Challenge: ghiaccio bollente

Il tre è il numero perfetto. Lo sanno in Bmg Motor Events, e lo sa anche la federazione che al terzo anno di attività ha affidato alla struttura dell’Alta Langa il compito di organizzare il Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio per le stagioni 2019 e 2020. “Abbiamo preso la licenza da Promoter e partecipato alla gara di appalto per la gestione del Civsg per i prossimi due anni ed abbiamo vinto” afferma Luca Meneghetti che con il fratello Simone guida la struttura di Monforte d’Alba. “Un fatto che ci riempie di soddisfazione perché è un riconoscimento al lavoro svolto nelle due passate stagioni, alla nostra professionalità e ci permette di lavorare con serenità per i prossimi due anni con massima tranquillità”.

Confermata la volontà di effettuare la serie bianca, i fratelli Meneghetti dall’estate scorsa hanno intessuto la tela per rendere The Ice Challenge 2019 ancora più interessante ed accattivante. “Abbiamo lavorato su due fronti. Il primo è stato quello di coinvolgere nuove piste, per aumentare le gare e rendere la sfida più elettrizzante. La seconda è trovare un partner fra i gommisti per avere uniformità di prestazioni negli pneumatici, e lo abbiamo trovato in Yokohama. Per quanto riguarda gli appuntamenti saranno sei su cinque differenti piste” conferma Simone Meneghetti.

Le gare saranno concentrate tutte nel periodo di gennaio-febbraio senza soluzione di continuità, con la sola sospensione del primo fine settimana di febbraio, coincidente con la rassegna Automotoretrò di Torino. Si comincerà con Riva Valdobbia, la tortuosa pista della Val Sesia, mai toccata dal Challenge, per trasferirsi quindi a Livigno, che già nelle passate edizioni è stata sede di sfide particolarmente infuocate; quindi Cervinia, in Valle D’Aosta, che torna dopo parecchi anni nel circus del ghiaccio, per proseguire con i tradizionali appuntamenti in Val Chisone a Pragelato e chiudere con la trasferta sul versante francese delle Alpi a Serre Chevalier.

La struttura delle gare è pressoché immutata rispetto alle scorse stagioni con verifiche sportive e tecniche il sabato nel tardo pomeriggio, mentre la domenica si svolgerà il warm-up, la batteria di qualificazione e le tre manche di gara, cui farà seguito nell’immediato pomeriggio il Master King, la spettacolare sfida ruota contro ruota riservata ai piloti più veloci della giornata. Come sempre saranno le vetture protagoniste delle gare, siano esse a quattro ruote motrici (Prototipi, Gruppi ed N), due ruote motrici, i velocissimi Kart Cross che hanno entusiasmato piloti e pubblico nella passata edizione, ed altre ancora, come previsto dal regolamento della serie, pubblicato sul sito internet della gara in cui sono pubblicate tutte le informazioni sulla serie ghiacciata.

Il calendario gare di The Ice Challenge

5-6 gennaio: Riva Valdobbia (VC), coefficiente 1

12-13 gennaio: Livigno (SO) , coefficiente 1

19-20 gennaio: Cervinia (AO) , coefficiente 1

26-27 gennaio: Pragelato (TO) , coefficiente 1

9-10 febbraio: Pragelato (TO) , coefficiente 1,5

16-17 febbraio: Serre Chevalier (Francia), coefficiente 2

Giancarlo Maroni

Giancarlo Maroni campione italiano formula challenge

Adesso è ufficiale: Giancarlo Junior Maroni è campione italiano assoluto formula challenge 2018. Di fatto la promessa valsassinese si era già virtualmente assicurato il titolo tricolore nella penultima gara disputata ad Airola, nel beneventano, a Castelletto di Branduzzo, nel pavese, nell’ultima gara dell’Italiano bastava essere alla partenza. Maroni è andato oltre, vincendo anche la sesta gara del campionato 2018, chiudendo la stagione con un formidabile strike di sei successi in altrettante gare. Fantastico. Per la Scuderia Abs Sport è il secondo titolo italiano in questa stagione, dopo l’ennesimo trionfo di Loris Papa nel tricolore Autostoriche con la Fiat 128 nella classe 1100 cc. Il trionfo di Giancarlo Junior Maroni, soprattutto nelle proporzioni, non era atteso, per questo ancora più bello e gratificante per tutta la Scuderia, ad iniziare dal presidente Beniamino Bianco e dal diesse Ivano Tagliabue. Nell’ultima gara del tricolore 2018 a Castelletto di Branduzzo. nel Challenge del Lupo, il giovane pilota valsassinese non si è risparmiato, portando la sua Osella PA 21 – Suzuki di nuovo davanti a tutti primeggiando in tutte e tre le manche disputate, con l’aggiunta del miglior tempo di giornata.

Emozione e felicità per Maroni

“Sono felicissimo, anzi strafelice, di più non potevo aspettarmi da questa stagione. Vincere il campionato italiano e tutte le gare in calendario è straordinario – afferma Maroni, figlio d’arte di Primaluna -. Non mi aspettavo proprio una stagione così positiva. Diciamo che abbiamo anticipato di un anno l’obiettivo del titolo nell’Italiano Formula Challenge. Il segreto propabilmente sta nelle gare disputate nel corso della stagione in salita e negli slalom che mi hanno permesso di maturare una buona esperienza anche nella preparazione dell’assetto dell’Osella, tutto questo mi è poi stato utile nell’Italiano Formula Challenge. E’ un titolo italiano speciale per me e per tutta la mia famiglia. Un successo che voglio dedicare a mio papà Benvenuto (più volte campione italiano nella specialità ndr) che mi ha avviato alle gare e mia ha dato sempre ottimi consigli nel prepare le competizioni e ottimizzare la mia guida. Un grazie speciale va anche a mia sorella Cristina che come è cresciuta a pane e corse, seguendomi ovunque e sostenendomi con grande passione. Ringrazio anche la Scuderia Abs Sport che mia ha supportato con passione in questa rincorsa all’Italiano Formula Challenge”.

Campionato Italiano Rallycross

Maggiora Reverse: quarto atto del Campionato RX

Non si sono ancora spenti gli echi del Round 3 del Campionato Italiano Rallycross che già è tempo di prepararsi a quella che sarà la grande novità della stagione 2018: Maggiora Reverse, ovvero la prova che vedrà i piloti correre sul tracciato di Maggiora Offroad Arena in senso inverso, antioriario invece che orario, rispetto a quello solitamente affrontato; una sorta di “ritorno al futuro” visto che, circa 30 anni, fa il senso antiorario era quello normalmente utilizzato.

La partenza rimarrà la medesima, ma i piloti dovranno affrontare subito un tornante piuttosto stretto per immettersi sul tracciato e proseguire poi su un tratto in sterrato, prima di ritrovare l’asfalto sul curvone che normalmente chiude il percorso. Maggiora Reverse sarà l’appuntamento decisivo per decidere i Campioni Italiani: avrà infatti coefficiente di punteggio 1,5 e sarà inoltre l’ultima prova: è stata infatti definitivamente annullata la prevista prova in Franciacorta del 24/25 novembre; vista la situazione fluida in tutte le categorie, lo spettacolo sarà assicurato

Supercar

Oscar Ortfeldt (Ford Fiesta) è ancora al comando della classifica con 80 punti, ma Marco Noris (Mitsubishi Lancer EVO), con la bella prova del Round 3 si è avvicinato e ora è a soli 6 punti dal pilota svedese con licenza italiana; a meno di clamorose sorprese saranno loro due a disputarsi il titolo; gli altri sono nettamente più distanziati, a partire da Nicola Agrelli, terzo con 36 punti, e da Franco Mollo, quarto con 34,5.

Super 1600

Stefano Cerri (Citroen Saxo) con la vittoria di domenica scorsa ha fatto un passo importante verso il titolo: ora ha 82,5 punti, ma i giochi sono ancora ben lungi dall’essere fatti: Fabrizio Giovanella (Cireoen Saxo) con i suoi 71,5 punti può tranquillamente aspirare ancora al titolo, così come il Campione in carica Marco Valazza (Ford Fiesta), che insegue con 19,5 punti di svantaggio.

Anche altri piloti che seguono, come Marco Valsesia (Citroen Saxo) e lo stesso Andrea Carretti (Alfa Romeo Mito), però potrebbero non essere tagliati definitivamente fuori dalla lotta per il titolo, tenendo conto che il punteggio sarà maggiorato: come detto, infatti la gara avrà coefficiente 1,5.

Kartcross

Dopo la vittoria di Simone Firenze nel Round 3 la situazione si è fatta ancora più ingarbugliata, e quindi spettacolare, nel Kartcross: il campione italiano in carica, Maicol Giacomotti (KC Suzuki) è ancora al comando della graduatoria, con 113 punti, ma gli avversari sono sempre a un passo, a cominciare da Gabriele Zoppetti (Speedcar Xtreme) che è a soli 5 punti da Giacomotti. Il rinfrancato Firenze (Kamikaz 3 Yamaha) è a quota 93, ma nella lotta per il titolo possono rientrare anche Nicolò Grieco (GMN KC) a quota 91, Marcello Gallo (KEP Suzuki) a 88 punti e forse anche Gabriel Di Pietro, in grande forma e attualmente a quota 73,5 punti. Insomma, ci sono tutte le premesse per un vero e proprio weekend di fuoco per l’ultimo Round del Campionato Italiano Rallycross!